Antonella Beccaria e Giuliano Turone – “Il Boss”

Pin It

Lunedì 4 giugno alle 17:30, l’associazione Avviso Pubblico e il Comune di Padova presentano l’ultimo libro di Antonella Beccaria e Giuliano Turone, “Il Boss. Luciano Liggio: da Corleone a Milano, una storia di mafia e complicità” (Castelvecchi).

Dopo i saluti introduttivi di Diego Bonavina, assessore allo sport del Comune di Padova e di Enrico Fiorentin, consigliere del Comune di Padova, interverrà, insieme agli autori, Vittorio Borraccetti, già procuratore della Repubblica di Venezia. Modera il dibattito Pierpaolo Romani, coordinatore nazionale di Avviso pubblico.

L’incontro si svolge presso lo Spazio 35, al piano terra del Centro Culturale Altinate San Gaetano. L’ingresso è libero e gratuito.

Il libro

Il 1974 fu un anno senza ritorno. Un anno in cui non fu più possibile sostenere che la mafia a Milano non esisteva. Non solo esisteva, ma si era pienamente insediata.

L’indagine che, partendo dai sequestri di Pietro Torielli e Luigi Rossi di Montelera, condusse alla cattura di Luciano Liggio, la “primula rossa di Corleone”, dimostrò anche altro: l’esistenza di stretti legami con ambienti eversivi e golpisti, la costruzione di solide imprese nell’economia legale e lunghissime latitanze dorate che non avrebbero potuto essere tali senza qualche copertura.

Questa è una storia in cui il confine tra crimine e mondo legale può finire per confondersi, fino a non essere più visibile.

Gli autori

Giuliano Turone

Giudice emerito della Cassazione e docente alla Cattolica di Milano, è stato il giudice istruttore che, prima delle inchieste su Michele Sindona e sulla P2, è arrivato a Luciano Liggio. Si è dimesso con quasi dieci anni di anticipo dalla magistratura denunciando “una situazione che di fatto impedisce alla Corte Suprema di lavorare seriamente. E che ne fa un sentenzificio”. Tra i libri che ha scritto, “Il caffè di Sindona” (2011), “Il caso Battisti” (2013) e “Il delitto di associazione mafiosa” (2015).

Antonella Beccaria

Giornalista e scrittrice, collabora con testate nazionali e trasmissioni televisive, tra cui quelle ideate e condotte da Carlo Lucarelli. Ha firmato vari libri che si occupano di terrorismo, strategia della tensione e criminalità politica, tra i quali “Il faccendiere. Storia di Elio Ciolini, l’uomo che sapeva tutto” (2013) e “Alto tradimento. La guerra segreta agli italiani da piazza Fontana alla strage della stazione di Bologna” (2016).

Per informazioni

Avviso Pubblico
Tel: 334 6456548
E-mail: segreteria@avvisopubblico.it

Pin It