Call | Panorami Contemporanei e Luoghi in Trasformazione

Pin It

Il progetto Panorami contemporanei e luoghi in trasformazione si propone di indagare con l’arte e la fotografia i cambiamenti che influenzano il nostro modo di vivere nelle città del presente, individuarne criticità e potenzialità, registrare le sfide, anticipare i cambiamenti del futuro. In particolare, attraverso le residenze ospitate a Milano, Padova e Parma, i sei artisti selezionati avranno la possibilità di vivere alcune aree oggetto di rigenerazione, spesso promosse da amministrazioni pubbliche con l’intento di creare un equilibrato rapporto tra bisogni sociali, attività produttive, creatività e ambiente, determinanti per la crescita culturale delle comunità.

Il concorso si rivolge a giovani fotografi e artisti attivi nel campo delle arti visive, di età compresa tra i 18 e i 35 anni compiuti, residenti in Italia (inclusi i soggetti di nazionalità non italiana), che operano con obiettivi professionali utilizzando il mezzo fotografico.

I requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di concorso per la presentazione della domanda di ammissione: le ore 15:00 di giovedì 16 gennaio 2020.

Scarica il bando completo Scarica il modulo di partecipazione

Le residenze

I FASE – residenze individuali locali

I sei artisti selezionati, due per sede, saranno invitati a trascorrere un periodo di ricerca e produzione di minimo 10 giorni (da concordarsi con gli organizzatori) nella città assegnata, dove si interfacceranno con un referente avente funzioni di tutor.

Al termine della residenza individuale ciascun vincitore dovrà aver prodotto tutto il materiale necessario per la successiva realizzazione di una serie di opere compiute (stampe fotografiche, proiezioni, installazioni, video, etc.) che saranno utilizzate per la mostra collettiva finale.

Milano

Contesti di avvio dell’indagine fotografica > i luoghi oggetto del processo di discussione sull’aggiornamento del Piano di Governo del Territorio, ovvero 12 nodi di interscambio (Comasina, Bovisa, Stephenson, Cascina Gobba, Centrale, Garibaldi, San Donato, Rogoredo, Famagosta, Bisceglie, Lampugnano, Molino Dorino) piattaforme di sviluppo e accesso all’area metropolitana e 6 piazze poste indicativamente lungo l’asse della linea filotramviaria circolare 90/91 caratterizzate da elevata accessibilità (Loreto, Maciachini, Lotto, Romolo, Trento e Corvetto)
Ente di formazione e accompagnamento > Museo di Fotografia Contemporanea
Tutor > Pietro Baroni

Padova

Contesti di avvio dell’indagine fotografica > L’area individuata si configura urbanisticamente come “quartiere-porta” di collegamento con il centro cittadino e si concentra in una porzione della città che si estende tra la Stazione FF.SS e il quartiere Arcella (a nord) e l’area di Piazza de Gasperi (a sud) verso il centro storico.
Enti di formazione e accompagnamento > Università degli Studi di Padova – Corso di laurea aggregato discipline delle arti, della musica e dello spettacolo e Scienze dello spettacolo e produzione multimediale; Master U-rise di IUAV Venezia
Tutor > Caterina Benvegnù

Parma

Contesti di avvio dell’indagine fotografica > due dei distretti socio-culturali coinvolti nelle azioni di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020 ovvero Quartiere San Leonardo, Workout Pasubio e Officine Off | Distretto Imprese Creative e Rigenerazione urbana; Quartiere Montanara | Distretto Cinema
Enti di formazione e accompagnamento > Università degli Studi di Parma – Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali – Unità di Arte Musica e Spettacolo; Centro per le Attività e le Professioni delle Arti e dello Spettacolo (CAPAS)
Tutor > Antonio Maria Tedeschi

II FASE – residenza collettiva nazionale ed evento/mostra finali

I sei vincitori saranno invitati a trascorrere un ulteriore periodo di studio e confronto a Milano presso la Fabbrica del Vapore per una residenza collettiva della durata di 1 settimana, che sarà seguita dal coordinatore-curatore scientifico Matteo Balduzzi (Museo di Fotografia Contemporanea) e finalizzata alla presentazione dei risultati di tutto il percorso e all’allestimento della mostra finale.

A ciascun vincitore verrà offerta la possibilità di svolgere le due fasi di Residenza e di presentare i propri lavori nell’evento pubblico finale tramite l’assegnazione di una borsa di studio, che consiste in una somma forfettaria di Euro 2.300,00 ciascuna.

Modalità di partecipazione

Le candidature dovranno pervenire entro le ore 15.00 di giovedì 16 gennaio 2020.

Per partecipare alle selezioni i candidati dovranno presentare i seguenti documenti:

  • Modulo di partecipazione
  • Curriculum professionale, con eventuale indicazione di link a siti web personali
  • Portfolio dei lavori realizzati
  • Lettera motivazionale di partecipazione, con esplicitazione delle proprie ipotesi di ricerca artistica e delle possibili declinazioni sui luoghi delle residenze (max 2 cartelle)
  • Copia digitale di un documento d’identità valido

Tali documenti e materiali dovranno essere presentati in formato digitale (.doc – .jpg – .pdf) raggruppati in un’unica cartella compressa in formato .zip che riporti il nome del candidato.

Ogni candidatura dovrà essere inviata in un’unica soluzione esclusivamente con una delle seguenti modalità, specificando nell’oggetto “CANDIDATURA RESIDENZE DI FOTOGRAFIA 2019/2020”:

  • come allegato, (peso massimo 7 MB) tramite casella di posta elettronica certificata: certificata@pec.giovaniartisti.it
  • utilizzando servizi di file transfert via email quali We Transfer, Dropbox o similari (che rilascino ricevuta di download) all’indirizzo email: gai@comune.torino.it
  • in busta chiusa registrata su CD/DVD/chiave USB, tramite raccomandata a/r con prova di consegna o corriere privato con prova di consegna all’indirizzo: Segreteria Nazionale Associazione GAI – Palazzo ex Curia Maxima, Via Corte d’Appello 16 – 10122 Torino (Italia)

Le candidature dovranno essere presentate in lingua italiana. La segreteria registrerà ciascuna candidatura alla ricezione dei file che verranno considerati definitivi. Non saranno ammessi invii multipli né sostituzioni successive né ulteriori rettifiche.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

Pin It