Concorso – “WE_WelcomeEurope: speranze e idee per l’Unione del futuro”


Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in collaborazione con il Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in occasione del 60° anniversario dei Trattati di Roma, indice il concorso nazionale “WE_WelcomeEurope: speranze e idee per l’Unione del futuro” rivolto agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Il concorso

L’iniziativa intende stimolare nelle nuove generazioni una riflessione e condivisione dell’idea di Europa, per analizzare in maniera critica e propositiva il passato, il presente e il futuro dell’Unione. Da questa riflessione sui valori, sulle opportunità e sull’importanza dell’essere cittadini europei, gli studenti sono invitati a trarre spunto per una narrazione collettiva delle speranze, degli obiettivi e delle scelte che dovrebbero ispirare in futuro l’Unione Europea, vista con gli occhi degli under 20.

Gli studenti possono esprimere la loro visione dell’Europa realizzando un video, della durata massima di tre minuti, o un album fotografico composto da tre immagini corredate di didascalia, capaci di raccontare i punti di forza dell’Europa di oggi, per immaginare e costruire l’Europa del domani. Per farlo potranno utilizzare videocamera, smartphone e programmi di video editing.

Come partecipare

Possono partecipare al concorso gli studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado, in forma singola, in gruppo o come intera classe.

Per partecipare al concorso gli insegnanti referenti del progetto devono compilare la scheda tecnica, con la descrizione del lavoro svolto, i dati dell’insegnante referente e degli autori, della classe e della scuola di appartenenza. Gli elaborati, corredati della scheda allegata, firmata dal legale rappresentante dell’istituto scolastico, devono essere inviati entro il 17 febbraio 2017.

La proclamazione dei vincitori avverrà durate un evento istituzionale che si terrà a Roma tra marzo e aprile 2017.

Scarica il bando

Per informazioni

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Dipartimento per le Politiche Europee