Creativita_movinup

Movin’Up aiuta giovani artisti e operatori culturali tra i 18 e i 35 anni che operano con obiettivi professionali a realizzare progetti artistici, presentare i propri lavori o partecipare a progetti formativi all’estero.

Si rivolge a giovani creativi e operatori culturali che sono stati ammessi o invitati ufficialmente all’estero da istituzioni culturali, festival, enti pubblici e privati a concorsi, residenze, seminari, workshop, stage o iniziative analoghe o che abbiano in progetto produzioni artistiche da realizzare presso centri e istituzioni straniere con le quali abbiano già preso accordi.

Segui l’esperienza di Beatrice Sarosiek in residenza a Rotterdam con il progetto Charmoise Charlois

Dettagli »

Obiettivi

Movin’Up si propone di:

  • favorire la partecipazione di giovani creativi a programmi qualificati di formazione, workshop, stage organizzati da istituzioni estere che offrano opportunità di crescita artistica e professionale
  • promuovere il lavoro degli artisti italiani in ambito internazionale attraverso reali occasioni di visibilità e di rappresentazione della loro attività;
  • supportare la produzione di progetti interessanti dal punto di vista dell’innovazione e della multidisciplinarietà, dando un impulso alla circuitazione della ricerca artistica nazionale nel mondo.

Programma

Il programma è realizzato dal Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani (GAI) con il sostegno del Mibact – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

L’iniziativa, realizzata attraverso lo stanziamento di un fondo annuale erogato in due sessioni, permette agli artisti di richiedere un sostegno a parziale copertura delle spese di viaggio e/o di soggiorno e/o di produzione nella città straniera ospitante.

Scadenze

Sono previste due sessioni annuali. Per conoscere le relative scadenze consulta le news dall’area Creatività oppure il sito dei Giovani Artisti Italiani.

Lo staff dell’area Creatività di Progetto Giovani è a disposizione per consulenze, su appuntamento o telefoniche, in merito alle modalità di presentazione del materiale.