Cultura_letteratura

Affrontare l’urgenza di una narrazione della propria identità e del racconto della società attraverso la finzione letteraria è tra gli obiettivi dell’impegno dell’Assessorato nella promozione della lettura tra i giovani. E creare un ulteriore spazio di visibilità e protagonismo generazionale.

Il compito istituzionale dell’ufficio Progetto Giovani è proprio quello di dare cittadinanza ai giovani, generare forme di auto-rappresentazione, produrre esperienze significative e, non secondariamente, costruire attorno ai giovani una città che li riconosca. La narrazione è anche in questo uno strumento potentissimo.

Per questo, gli scrittori sono sempre affiancati da giovani commentatori: dottorandi o ricercatori universitari, giornalisti, blogger o “semplici lettori forti” che, alla formula consolidata della presentazione editoriale, aggiungono il proprio contributo al dibattito sulle forme del racconto e sulla condizione giovanile offrendone una visione poliedrica e dialogica.

Da queste considerazioni è nata anche l’esigenza di uscire dalle librerie: gli appuntamenti, infatti, sono ospitati dall’intera città e occupano anche spazi commerciali (bar, negozi, gallerie) e spazi urbani come piazze e palazzi storici. Allo stesso tempo, gli ospiti di Progetto Giovani sono protagonisti di incontri con gli studenti delle scuole superiori di Padova entrando in classe per raccontare il proprio lavoro e approfondire gli aspetti della propria scrittura attraverso le letture delle ragazze e dei ragazzi della “generazione entrante”.

L’attenzione rivolta negli ultimi anni a scrittori – narratori o saggisti – giovani o esordienti trova un primo risultato nella risposta dei principali editori italiani che riconoscono, in Progetto Giovani, un importante interlocutore per la promozione dei propri autori: al di là delle vendite – è interessante sottolineare – l’impegno condiviso è volto alla promozione della letteratura tout court nonostante le note difficoltà dell’editoria italiana.

Provenienti dall’Italia e dall’estero gli scrittori ospiti descrivono, narrano o immaginano gli spazi e i temi di una storia che diventa collettiva con le strategie della finzione letteraria. Scelte narrative e stili di scrittura diversi come in un’antologia in continuo aggiornamento.

Nel tempo, Progetto Giovani ha esteso la rete di collaborazioni già consolidate tra l’amministrazione, le case editrici nazionali e i premi letterari, alle realtà che agiscono sul territorio (associazioni, esercenti, luoghi di aggregazione, ecc.). Tra gli altri, vale la pena ricordare: l’incantevole corte trecentesca della Casa della Rampa, la cinquecentesca Loggia Cornaro, il Caffè Pedrocchi, la Piazzetta del Ghetto, il Centro Universitario Padovano.

Le rassegne

Da giovani promesse…

La rassegna letteraria dedicata alle nuove voci del panorama letterario nazionale e ai giovani talenti della critica e del pensiero.

Dettagli »

La Fiera delle Parole

L’Assessorato alle Politiche Giovanili, con Progetto Giovani, partecipa al festival letterario cittadino curando la sezione dedicata ai giovani.

Dettagli »

Durante l’anno

Non solo rassegne e festival: nel corso dell’anno, Progetto Giovani organizza e promuove incontri con gli autori in collaborazione con librerie, associazioni, gruppi.

Dettagli »