“Da giovani promesse…” 2015

giovanipromesse15_site

Dal 25 al 30 maggio 2015, l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Padova presenta “Da giovani promesse…”, il festival letterario dedicato alla narrativa italiana giovane o esordiente.

Il festival è realizzato dall’Assessorato alle Politiche Giovanili – Ufficio Progetto Giovani con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Il titolo “Da giovani promesse…” introduce la parabola dello scrittore (e, per estensione, dell’uomo contemporaneo) che – parafrasando il critico Alberto Arbasino – da giovane promessa diventa un venerato maestro attraversando la fase del solito stronzo. Ma, nella visione e negli obiettivi dell’Assessorato, le giovani promesse sono i rappresentanti della #GenerazioneMerito, le ragazze e i ragazzi, gli uomini e le donne che mettono a frutto i propri talenti generando crescita e contribuendo al miglioramento della società.

Quattordici appuntamenti per la città di Padova in due dei luoghi più suggestivi della sua storia: la Casa della Rampa (via Arco Vallaresso, 32) e la Loggia Cornaro (via Cesarotti, 37).

Il progetto

Il festival per la città

Un’estesa rete di collaborazioni tra l’amministrazione e le realtà del territorio promuove il coinvolgimento dell’intera città. Le librerie indipendenti (Librati, Libreria Zabarella), offrono supporto nella distribuzione dei libri degli ospiti della rassegna. Il Conservatorio statale di musica “C. Pollini” partecipa con due giovani musicisti (Veronica Nava Puerto al violoncello e Angel Alberto Atencio Mendez al violino) che accompagneranno due appuntamenti. Le associazioni e i gruppi informali che, oltre a promuovere la rassegna (Cuore di Carta, Tra le righe) arricchiscono la programmazione (Dj set di Pulse).

Con l’intenzione di coinvolgere un pubblico sempre più eterogeneo e di valorizzare alcuni tra i luoghi più suggestivi della città, tutti gli incontri si terranno fuori dalle librerie: l’incantevole corte trecentesca della Casa della Rampa grazie alla collaborazione con gli Amici dell’Orchestra di Padova e del Veneto, la frons scenae cinquecentesca della Loggia Cornaro con la Torlonga, saranno le location delle presentazioni.

Il festival per le nuove generazioni

Dare cittadinanza ai giovani, produrre esperienze significative costruendo una città che li riconosca: sono questi gli obiettivi istituzionali dell’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Padova e del suo ufficio, Progetto Giovani.

Dal riconoscimento dell’urgenza di una narrazione della propria identità e dalla necessità di generare forme di rappresentazione di sé e della società, nasce “Da giovani promesse…”, il primo festival che, oltre a promuovere la lettura tra i giovani, è espressamente dedicato alla creazione di uno spazio di visibilità, di protagonismo e di confronto generazionale e intergenerazionale.

Così, oltre a incontrare il grande pubblico e presentare il proprio lavoro, gli autori ospiti del festival sono protagonisti di incontri con gli studenti delle scuole superiori di Padova per raccontare e approfondire gli aspetti della propria scrittura attraverso le letture delle ragazze e dei ragazzi della #GenerazioneMerito.

Il Liceo Tito Livio, il Liceo Modigliani e il Liceo Duca D’Aosta ospiteranno gli scrittori per i propri studenti. La sala Carmeli del Liceo Duca D’Aosta, ad esempio, ospiterà l’incontro con Anthony Cartwright e Gian Luca Favetto, autori del romanzo “Il giorno perduto. Racconto di un viaggio all’Heysel”, fortemente voluto dall’editore 66thand2nd in occasione del trentennale della tragedia che sconvolse il mondo dello sport e il mondo intero nel maggio 1985.

Protagonisti saranno anche gli studenti del gruppo di teatro del Liceo Tito Livio che, venerdì 29 maggio, porteranno in scena in Loggia Cornaro lo spettacolo “Happiness? It’s up to You!”.

Il festival degli autori

Per la prima volta, “Da giovani promesse…” rinuncia all’intervento di critici, giornalisti o moderatori per la discussione sui libri, realizzando l’incontro tra autori per favorire un dibattito riflessivo e “alla pari” tra chi ha deciso di raccontare delle storie e agevolare il dialogo con il pubblico che non assisterà passivamente a una serie di interviste ma potrà essere coinvolto e far parte della società letteraria.

Ad aprire il festival, il 25 maggio presso la Loggia Cornaro, due generazioni della stessa scuderia (l’editore Neri Pozza) che racconteranno il romanzo – finalista al Premio Strega 2015“Il genio dell’abbandono”: l’autrice, Wanda Marasco, dialoga con Alessio Arena, giovane scrittore e cantautore già ospite di Progetto Giovani nel 2014.

Martedì 26, in Casa della Rampa, Andrea Caterini presenta il suo “Giordano” (Fazi) con Alessandro Mari: un romanzo che trasforma in simbolo i non luoghi delle nostre città percorrendo un “viaggio al termine della notte” insieme a un uomo che, nonostante e sconfitte, lotta per trovare la forza di andare oltre la rassegnazione e il senso di colpa e guardare il mondo con occhi nuovi.

Ancora presso la Casa della Rampa, mercoledì 27, la scrittrice e studiosa Emmanuela Carbé dialoga con Mario Capello sul suo romanzo “L’appartamento” (Tunuè): un romanzo toccante sulla difficoltà di chi si trova ad affrontare il delicato passaggio alla piena vita adulta, in cui i luoghi non sono mai innocui perché pregni di un passato pronto a riemergere.

Emmanuela Carbé torna giovedì 28 in Loggia Cornaro con Claudia Durastanti, Violetta Bellocchio e Chiara Valerio a rappresentare gli autori under 40 dell’antologia di racconti “L’età della febbre. Storie di questo tempo” edita da Minimum Fax poche settimane fa e già successo letterario: undici voci per indagare un’epoca sempre più indecifrabile. Non più un paese sull’orlo della crisi ma un mondo in cui i grandi mutamenti non riguardano soltanto la società o la politica ma la radice stessa della personalità, quello che ci rende ancora così ostinatamente umani.

Venerdì 29 maggio, si affronta il tema della perdita di un proprio caro con il romanzo “L’invenzione della madre” (Minimum Fax) che l’autore Marco Peano discuterà con la scrittrice e autrice di teatro, Virginia Virilli.

Sabato 30 maggio si parte dal pomeriggio in Casa della Rampa dove la scrittrice e insegnante Giusi Marchetta presenta “Lettori si cresce” (Einaudi): un libro intenso sui ragazzi, e sul dovere che abbiamo di farli innamorare della lettura perché leggere può cambiare la vita. Si prosegue in Loggia Cornaro con Pier Franco Brandimarte intervistato da Raffaele Riba per presentare “L’Amalassunta”, il romanzo vincitore del Premio Calvino 2014, il più prestigioso riconoscimento italiano per scritture esordienti.

Non solo libri

“Da giovani promesse…” non è solo narrativa, libri e parole. Ogni serata, infatti, sarà accompagnata da momenti musicali durante e dopo la discussione sui libri. Sempre ad accesso gratuito.

I concerti di due cantautori aprono e chiudono la kermesse in Loggia Cornaro: lunedì 25 maggio, Alessio Arena con “Altri bestiari tour”; sabato 30 maggio, Artemoltobuffa con “Las Vegas nel bosco”.

Martedì 26 e mercoledì 27, la corte della Casa della Rampa risuonerà degli archi di due studenti del conservatorio Pollini: Veronica Nava Puerto al violoncello e Angel Alberto Atencio Mendez al violino. Giovedì 28, l’antologia “L’età della febbre” si racconterà sui suoni del dj set di Pulse in Loggia Cornaro. Mentre venerdì toccherà alle ragazze e ai ragazzi del gruppo di teatro del Liceo Tito Livio che metteranno in scena “Happiness? It’s up to you!”, libero riadattamento dal Pygmalion di G. Bernard Show.

Il calendario

“Da giovani promesse…” – Lunedì

Lunedì 25 maggio, “Da giovani promesse…” inizia con due grandi ospiti, nella straordinaria scena della Loggia Cornaro, in via Cesarotti, 37 a Padova.

0 comments

“Da giovani promesse…” – Martedì

Andrea Caterini è ospite di “Da giovani promesse…” per la seconda giornata del festival con il romanzo “Giordano” (Fazi editore).

0 comments

“Da giovani promesse…” – Mercoledì

Mercoledì 27 maggio, per il ciclo “Da giovani promesse…”, Emmanuela Carbé intervista Mario Capello per raccontare il romanzo “L’appartamento” (Tunuè).

0 comments

“Da giovani promesse…” – Giovedì

“Da giovani promesse…” raddoppia, giovedì 28 maggio, con due appuntamenti su misura per i giovani… e non solo.

0 comments

“Da giovani promesse…” – Venerdì

La penultima giornata di “Da giovani promesse…”, venerdì 29, Marco Peano incontra Virginia Virilli. Segue lo spettacolo degli studenti del liceo Tito Livio.

0 comments

“Da giovani promesse…” – Sabato

Per l’ultima giornata del festival, “Da giovani promesse…” presenta tre appuntamenti nelle location che hanno ospitato la settimana di incontri, presentazioni, musica e spettacoli.

0 comments

Per informazioni

Scarica il programma

 

Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35141 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it