I cercatori d’oro – Bando per artisti under 35

L’associazione culturale CapoTrave/Kilowatt promuove il bandoI cercatori d’oro“, rivolto a giovani artisti visivi under 35 attivi in Toscana.

Il bando

“I cercatori d’oro” è un progetto a cura di Pietro Gaglianò in collaborazione con Chiara Mu, artista italiana attiva tra Roma e Londra e autrice di numerose azioni sulla relazione tra arte e sfera pubblica.

Il progetto, pensato come un esercizio di investigazione e restituzione in chiave performativa delle molteplici identità culturali e relazionali espresse dal territorio scelto, prevede la residenza tra Monterchi, Sansepolcro e Anghiari dell’artista e di 3 artisti under 35 attivi in Toscana.

Chiara Mu condurrà un laboratorio per tutta la durata della residenza, dall’8 al 15 ottobre, approfondendo le pratiche performative e relazionali inerenti al campo delle arti visive. Il percorso didattico, che comprende attività fisiche e teoriche, brainstorming, pratica sul campo, è a carattere intensivo e prevede, nei giorni indicati, la presenza a tempo pieno dei partecipanti.

Al termine del percorso saranno realizzate e presentate al pubblico una o più performance, maturate e agite dai giovani artisti che avranno luogo in vari spazi di Sansepolcro, Anghiari e Monterchi, oltre ad una nuova produzione artistica di Chiara Mu.

I tre artisti verranno selezionati da Pietro Gaglianò, Chiara Mu e Luca Ricci, sulla base dei materiali inviati in risposta al bando.

Come partecipare

La domanda di partecipazione, completa di tutti i materiali richiesti nel bando, deve pervenire entro le 12:00 di mercoledì 6 settembre 2017.

La partecipazione al bando è gratuita. Tutte le spese di viaggio (da e per la Toscana) e ospitalità sono a carico dell’organizzazione.

Requisiti di partecipazione

Il bando è rivolto ad artisti visivi attivi in Toscana che non abbiano compiuto 35 anni entro il 2017.

Sono ammessi tutti i linguaggi e le tecniche dell’ambito delle arti visive; particolare attenzione verrà data ai profili con esperienze formative o creative legate alla Performance Art, con l’inclinazione alle pratiche di ricerca e ai rapporti con la sfera pubblica e il territorio.

Vista la natura intensiva del percorso è richiesta la presenza continuativa sul territorio a partire dal domenica 8 a lunedì 15 ottobre. I partecipanti saranno tenuti a seguire ogni parte del laboratorio e a elaborare un’azione performativa (individuale o in gruppo) che verrà presentata al pubblico.

Scarica il bando

Per informazioni

Michele Rossi
Tel. 339 4074895