Il Festival Biblico a Padova

Pin It

Felice chi ha la strada nel cuore” è lo slogan della tredicesima edizione del Festival Biblico che, per il quinto anno consecutivo, vede protagonista anche la Diocesi di Padova, accanto a quelle di Vicenza, Verona, Rovigo, Trento e Vittorio Veneto.

In tutto 224 eventi distribuiti in sei Diocesi del Triveneto: Padova ne ospiterà una ventina nei giorni 18-22 maggio 2017, con un’anteprima cinematografica il 17 maggio, cui seguirà l’inaugurazione giovedì 18 maggio alle 18:00, alla presenza del vescovo mons. Claudio Cipolla.

Filo conduttore dell’edizione 2017 è il viaggio, metafora della vita dell’uomo, segno di un cammino che p esigenza esistenziale, curiosità, necessitò di scoperta e di incontro. Cinque filoni tematici – artistico, testimoniale, filosofico-sociologico, biblico e spirituale – con appuntamenti di vario tipo e linguaggio e ospiti qualificati, rappresentanti del mondo culturale nazionale e internazionale.

Anche l’Ufficio Progetto Giovani partecipa all’edizione padovana del festival, realizzata in collaborazione con Centro Universitario di via Zabarella, Associazione Bibbia Aperta, Centro Diritti Umani dell’Università di Padova e AIDDA.

Scarica il programma padovano

 

Consulta il programma completo

 

Segui l’evento su Facebook

Gli appuntamenti con Progetto Giovani

Giovedì 18 maggio, ore 18:00 – Museo Diocesano

Mirabilia

Il segno della contemporaneità nelle opere di artisti under 35

Il viaggio, la scoperta, la possibilità o impossibilità di raggiungere una meta, sia essa immaginaria, metaforica o esperienziale, nelle ricerche di giovani artisti visivi.

Scopri di più

Il viaggio di Giona

Progetto espositivo di Saul Darù
con Saul Darù (illustratore, architetto)
Reading dal Libro di Giona a cura di Carichi Sospesi

Il viaggio di Giona è il viaggio; morte e resurrezione entrambe intese come parte della vita stessa. Come un eroe contemporaneo, Giona ci porta con sé attraverso paesaggi fisici e dell’anima molto diversi tra loro, dandoci l’opportunità di scoprire e comprendere come la rinascita interiore sia un percorso possibile per tutti gli esseri umani.

Venerdì 19 maggio, ore 14:30 – Piazza Duomo

Incontrando le parole

Reading performativi tra le persone, nelle vie e nelle piazze
con Carichi Sospesi (circolo culturale)

Programma itinerante di reading performativi in vari luoghi della città. Grazia Raimondo, Amir Gharaba e Giancarlo Nalesso assieme agli allievi del laboratorio “La forma parola” interpretano ad alta voce letture sul tema del viaggio.

Venerdì 19 maggio, ore 16:30 – Sagrato del Duomo

Agire la parola

Classi teatrali per il Festival Biblico
con Babilonia Teatri

Performance dal vivo di restituzione del laboratorio teatrale per under 35 condotto da Babilonia Teatri, formazione di teatro contemporaneo dal linguaggio pop, rock, punk. Le drammaturgie di Enrico Castellani e Valeria Raimondi toccano le contraddizioni e i nervi scoperti del nostro tempo.

Venerdì 19 maggio, ore 18:30 – Centro Universitario Padovano

Incontrando le parole

Reading performativi tra le persone, nelle vie e nelle piazze
con Carichi Sospesi (circolo culturale)

Programma itinerante di reading performativi in vari luoghi della città. Grazia Raimondo, Amir Gharaba e Giancarlo Nalesso assieme agli allievi del laboratorio “La forma parola” interpretano ad alta voce letture sul tema del viaggio.

Sabato 20 maggio, ore 10:30 – Palazzo Bo

Incontrando le parole

Reading performativo pre presentazione
con Carichi Sospesi (circolo culturale)

Programma itinerante di reading performativi in vari luoghi della città. Grazia Raimondo, Amir Gharaba e Giancarlo Nalesso assieme agli allievi del laboratorio “La forma parola” interpretano ad alta voce letture sul tema del viaggio.

Sabato 20 maggio, ore 11:00 – Palazzo Bo

Il globo senza legge

Saggio su Moby Dick
con Francesco Valagussa (docente)
modera Adone Brandalise (docente)

Il saggio evidenzia l’intreccio tra l’uguaglianza dei diritti di ogni umano e la potenza della ragione calcolante che struttura i progetti tecnologici. Il pericolo della tecnodemocrazia è la presunzione di onnipotenza, fissazione non lontana da quella di Ahab nella sua ultima crociera sul Pequod.

Sabato 20 maggio, ore 12:00 – Palazzo Bo

Incontrando le parole

Reading performativi tra le persone, nelle vie e nelle piazze
con Carichi Sospesi (circolo culturale)

Programma itinerante di reading performativi in vari luoghi della città. Grazia Raimondo, Amir Gharaba e Giancarlo Nalesso assieme agli allievi del laboratorio “La forma parola” interpretano ad alta voce letture sul tema del viaggio.

Sabato 20 maggio, ore 17:30 – Centro Universitario Padovano

Incontrando le parole

Reading performativi tra le persone, nelle vie e nelle piazze
con Carichi Sospesi (circolo culturale)

Programma itinerante di reading performativi in vari luoghi della città. Grazia Raimondo, Amir Gharaba e Giancarlo Nalesso assieme agli allievi del laboratorio “La forma parola” interpretano ad alta voce letture sul tema del viaggio.

Sabato 20 maggio, ore 19:30 – Piazza Duomo

Incontrando le parole

Reading performativi tra le persone, nelle vie e nelle piazze
con Carichi Sospesi (circolo culturale)

Programma itinerante di reading performativi in vari luoghi della città. Grazia Raimondo, Amir Gharaba e Giancarlo Nalesso assieme agli allievi del laboratorio “La forma parola” interpretano ad alta voce letture sul tema del viaggio.

Domenica 21 maggio, ore 12:00 – Centro Universitario Padovano

Incontrando le parole

Reading performativi tra le persone, nelle vie e nelle piazze
con Carichi Sospesi (circolo culturale)

Programma itinerante di reading performativi in vari luoghi della città. Grazia Raimondo, Amir Gharaba e Giancarlo Nalesso assieme agli allievi del laboratorio “La forma parola” interpretano ad alta voce letture sul tema del viaggio.

Domenica 21 maggio, ore 16:30 – Museo Diocesano

Stanotte guardiamo le stelle

La storia di due fratelli e un grande sogno
con Alì Ehsani (scrittore)
modera Francesca Koban (linguista)
Reading a cura di Carichi Sospesi.

Alì e Mohammed, due ragazzini come tanti, nati però nel posto sbagliato, a Kabul. Quando la guerra li rende orfani, decidono di scappare. Inizia così il loro grande viaggio, attraverso Pakistan, Iran, Turchia e Grecia, per arrivare infine, dopo un doloroso distacco, in Italia. 

Domenica 21 maggio, ore 18:00 – Piazza Duomo

Incontrando le parole

Reading performativo post presentazione
con Carichi Sospesi (circolo culturale)

Programma itinerante di reading performativi in vari luoghi della città. Grazia Raimondo, Amir Gharaba e Giancarlo Nalesso assieme agli allievi del laboratorio “La forma parola” interpretano ad alta voce letture sul tema del viaggio.

Lunedì 22 maggio, ore 18:30 – Centro Universitario Padovano

L'unico viaggio che ho fatto

Storia di Gardaland e di quello che è successo dopo

con Emmanuela Carbé (scrittrice)
modera Francesco Pasquale (Progetto Giovani)

Un racconto di infanzia perduta tra nostalgia e sollievo e del nostro quotidiano che non si incastra mai nei desideri e nei sogni. Un momento di felicità perfetta in un luogo – Gardaland – che è, allo stesso tempo, la meta e l’inizio della fuga.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it

Pin It