lavoro_stagionale_guida (11)

Il lavoro in agricoltura consiste nella raccolta di frutta e ortaggi, cernita e immagazzinamento dei prodotti nelle aziende agricole, vinicole e agroalimentari. È un lavoro che non richiede particolari esperienze, in quanto le mansioni da svolgere sono semplici e apprese direttamente sul posto. Il lavoro però può essere duro e richiede una certa resistenza fisica.

Per candidarsi è opportuno rispondere ad offerte di lavoro pubblicate nei siti dei Centri per l’Impiego, delle agenzie per il lavoro e di alcuni enti specializzati nel settore. È possibile, inoltre, inviare il proprio CV direttamente alle aziende e alle cooperative agricole.

Lavorare in Italia

Per lavorare nelle zone agricole della provincia di Padova è utile essere auto o moto-muniti, poiché le zone di campagna e di collina non sono ben collegate dai mezzi pubblici. Se ci si vuole spostare in altre regioni d’Italia, è utile informarsi se le aziende agricole che cercano personale offrono anche la possibilità di alloggio (in caso contrario fare attenzione: le spese per l’alloggio potrebbero incidere troppo sul reddito percepito).

Veneto
Italia

Lavorare in Europa

Il settore agricolo rimane un’importante fonte di occupazione stagionale ed è una delle poche attività che permette anche a chi non conosce bene le lingue straniere di poter lavorare all’estero.

I periodi di raccolta variano da regione a regione e dipendono dal tipo di prodotto. Non sempre le aziende offrono il vitto e l’alloggio: è necessario organizzarsi prima della partenza in modo da trovare sistemazioni che non siano troppo distanti dal luogo di lavoro. Le paghe variano a seconda il tipo di prodotto raccolto, la difficoltà del processo di raccolta e il paese nel quale si lavora.

Per candidarsi è necessario essere in possesso di un CV e cover letter in lingua inglese o nella lingua del Paese nel quale si intende cercare lavoro. È possibile rispondere alle offerte presenti nei siti specializzati, contattare le aziende agricole prima della partenze o direttamente sul posto, giungendo nell’area prescelta poco prima della raccolta; in questo caso diventa importante conoscere i periodi migliori per ognuna delle regioni.

Europa

Altre opportunità

Per fare un’esperienza alternativa a contatto con la natura e gli animali, conoscere realtà agricole biologiche, biodinamiche e stili di vita sostenibili, esistono organizzazioni che mettono in contatto giovani con fattorie e realtà agricole a conduzione famigliare di diversi Paesi europei ed extra europei.

  • WWOOF
    World-Wide Opportunities on Organic Farms è un’organizzazione che mette in contatto le fattorie biologiche con chi voglia, viaggiando, offrire il proprio aiuto in cambio di vitto e alloggio. Per ricevere la lista delle fattorie aderenti al Wwoof del Paese prescelto, ci si deve iscrivere e pagare una piccola quota associativa; successivamente è possibile contattare direttamente le fattorie;
  • Agriviva
    Organizzazione che propone servizi in fattoria presso oltre 800 famiglie contadine svizzere, durante i quali è possibile dare una mano in cambio di vitto e alloggio e scoprire la realtà agricola della Svizzera.
Torna all’indice