Maddalena Fingerle #giovanipromesse20

Pin It

Maddalena Fingerle è nata a Bolzano nel 1993, di cognome tedesco ma di lingua madre italiana. Ha compiuto gli studi universitari (dapprima di Germanistica, per poi specializzarsi in Italianistica) a Monaco di Baviera, dove risiede.

Al momento è impegnata in un dottorato sulle strategie di evasione in Tasso e Marino. I suoi racconti sono apparsi su Nazione Indiana, Neutopia, CrapulaClub.

È stata proclamata vincitrice della XXXIII edizione del Premio Italo Calvino con “Lingua madre“, il suo romanzo inedito.

La video intervista

Lingua madre

Paolo Prescher, bolzanino e dunque bilingue d’ufficio, è ossessionato dall’idea che le persone attorno a lui gli sporchino le parole.

Ipocrisia del linguaggio e ipocrisia del costrutto politico-sociale altoatesino sono i temi che, filtrati attraverso la sua parabola esistenziale, sorreggono il romanzo. Ma c’è un’autentica lingua-madre scevra di convenzioni? Questione senza risposta, se non drammatica.

Il libri si è aggiudicato il premio con questa motivazione della giuria:

Un romanzo compatto di grande maturità che riesce nella sfida di tenere insieme leggerezza e profondità, affrontando con piglio holdeniano e stile impeccabile il complesso tema della parola tra pulizia e ipocrisia nel singolare contesto del bilinguismo altoatesino.

Scopri tutta la rassegna

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it

Pin It