Mattia Signorini presenta “Le fragili attese”

Pin It

signorini_fragili

L’appuntamento è stato spostato al 14 maggio.

Mattia Signorini è tornato in libreria con il nuovo romanzo “Le fragili attese” (Marsilio, 2015).

L’Ufficio Progetto Giovani, con la libreria la Feltrinelli di via San Francesco, incontra l’autore rodigino alle 18:00 di lunedì 27 aprile. Con Mattia Signorini intervengono Giulia Belloni e Saveria Chemotti.

Le fragili attese

Questa è la storia della Pensione Palomar, una vecchio stabile a due piani nel quartiere periferico di una grande città.

Osservandola dalla strada, incastrata tra due palazzi, sembra appartenere a un tempo che non è più. È la storia di Italo, il proprietario, che a quasi ottant’anni ha deciso di chiudere per sempre. Osserva passare gli ultimi giorni seduto dietro al bancone, mentre rilegge vecchie lettere d’amore scritte da una ragazza negli anni Cinquanta.

È anche la storia dei suoi ultimi ospiti. Guido, un professore d’inglese che deve insegnare a parlare a una bambina muta; Lucio Ormea, un uomo alla ricerca del padre che non vede da quando era piccolo; il generale in pensione Adolfo Trento, convinto che la soluzione di ogni pace stia nella guerra; Ingrid, un’arpista con il polso spezzato che lavora come cassiera al supermercato e di notte si accompagna a uomini conosciuti per caso; e infine la domestica Emma, che ha fatto della Pensione Palomar la sua casa da ormai troppo tempo.

Sono tutte persone ferme ai margini di un mondo che corre troppo veloce, in attesa che arrivi qualcosa, forse un treno che li porti via, verso una direzione qualsiasi, prima che sia troppo tardi.

Mattia Signorini è nato nel 1980 a Rovigo. Ha pubblicato Lontano da ogni cosa (2007), La sinfonia del tempo breve (2009; Premio Tropea 2010), Ora (2013; finalista Premio Stresa). Le fragili attese (2015) è il suo ultimo romanzo. Ha fondato la scuola di scrittura creativa e narrazione Palomar ed è Direttore artistico del Festival Rovigoracconta.

Giulia Belloni è scrittrice, editor, ufficio stampa. Si diploma al master della Scuola Holden in tecniche della narrazione. Dirige e lancia come ufficio stampa importanti collane per gli editori Meridianozero, Sartorio e Alet. È giurata tecnica per i premi Hemingway e Campiello Giovani. È consulente di scrittori, agenti letterari, editori.

Saveria Chemotti insegna Letteratura italiana di genere e delle donne presso l’Università di Padova. Dal 2003 coordina il Forum per le politiche e gli studi di genere dell’Ateneo. Dirige la collana di studi di genere per la casa editrice Il Poligrafo e la collana di narrativa per Cleup. Ha pubblicato saggi sulla narrativa e la poesia del Novecento italiano e su storia e cultura delle donne.

Per informazioni

la Feltrinelli Librerie
via S. Francesco, 7 – 35121 Padova
Telefono: 199.151.173

Pin It