Milica – La mia esperienza SVE

Pin It

Milica: la mia esperienza SVE al Progetto Giovani di Padova

Il racconto di Milica, volontaria Sve presso Progetto Giovani. 

Non sai cos’è lo Sve? Clicca qui

Vivere all’estero è stato sempre per me un desiderio molto forte. Mentre studiavo Scienze Politiche a Belgrado volevo tanto venire in Italia a frequentare una laurea specialistica. Per questa ragione mi sono iscritta ad un corso d’italiano e l’ho sempre studiato con tanta passione! Sfortunatamente, alla fine non ho ottenuto la borsa di studio e pensavo che tutto il mio grandissimo impegno fosse stato inutile. Dopo due o tre anni, quando avevo già finito i miei studi, ho scoperto il Servizio Volontario Europeo e ho deciso subito di provare a trovare un progetto in Italia e realizzare il mio sogno. Quando ho letto per la prima volta l’annuncio per i volontari SVE all’Ufficio Progetto Giovani di Padova, mi sembrava perfetto! Con tanto entusiasmo ho fatto tutto quello che riguardava la candidatura e alla fine, è valsa la pena perché sono stata scelta!

Prima di venire a Padova, ero convinta che questa esperienza sarebbe stata bellissima e che mi avrebbe potuto cambiare la vita e non ho sbagliato. Fin dall’inizio, infatti,  tutto è andato benissimo! Non credevo di potermi abituare così presto, ma dopo due tre giorni mi sentivo veramente a mio agio. Le persone dell’Ufficio Progetto Giovani sono state splendide con me, soprattutto le nostre responsabili dell’Area Spazio Europa, Michela, Annamaria e Silvia, ci hanno aiutato tanto! Potevamo contare sul loro supporto in ogni momento. L’altra volontaria, che è anche la mia coinquilina, si chiama Emmanuelle, viene dallaFrancia ed è una persona meravigliosa con cui mi trovo benissimo! Siamo diventate amiche presto e sono molto contenta perché con lei condivido questa bella esperienza.

Le attività di cui mi occupo nel mio progetto sono diverse e molto dinamiche. Ho cominciato con iltandem learning inglese-italiano e questo è un buon modo per allenarmi un po’ con la lingua e conoscere molta gente. Inoltre, è interessante imparare lo stile di vita italiano, i costumi, le abitudini e anche confrontarli con quelli in Serbia.
Da ottobre ho cominciato a fare il doposcuola. E’ bello aiutare con i compiti i ragazzi provenienti da tanti paesi diversi creando più vicini rapporti con loro. All’inizio era un po’ difficile per me gestirli, ma poco dopo mi sono abituata e sono stata contenta di aver superato questa sfida. Inoltre, facendo il doposcuola sviluppo anche le competenze dell’insegnamento e umane. Spesso questi ragazzi hanno gravi problemi familiari e li aiutiamo parlando con loro.

Anche le attività che svolgo al Punto Giovani Toselli sono molto interessanti e utili. Lavorare allosportello helpdesk è molto dinamico, vivace e questa esperienza mi ha fatto crescere tanto a livello di rapporti umani e nello sviluppo di una maggiore empatia con le persone più deboli e bisognose. Inoltre, ho imparato come coordinare le attività durante gli orari dello sportello in un centro che organizza attività così diverse tra loro. Lì seguiamo anche i corsi d’informatica di base, un progetto interessante. Inoltre, sto preparando il corso di cultura serba e spero che presto avrò la possibilità di presentare il mio paese alle persone interessate. Sono sicura che tutte queste attività mi hanno dato una buona formazione e competenze e che dopo questa esperienza le mie possibilità di trovare un lavoro saranno maggiori anche grazie alla conoscenza della lingua italiana.

Per di più, la vita a Padova è molto dinamica e divertente. Ho conosciuto tanta gente proveniente da ogni parte del mondo e questa atmosfera cosmopolita mi piace tanto. Gli italiani sono molto accoglienti, gentili, cordiali e sorridenti. Anche l’Italia è un paese bellissimo e durante il mio soggiorno qui ho visitato diverse regioni e città. Padova pure è molto vivace e ci sono sempre numerosi eventi culturali e posti dove poter andare.
Concludendo, vorrei dire che sono veramente contentissima del mio SVE e lo vorrei consigliare a tutti perché sono sicura che potranno fare anche loro una delle più belle esperienze di vita!

Milica Pejovic

Pin It