Music moves Europe – finanziamenti per progetti di formazione in ambito musicale

Pin It

La Commissione europea lancia Music moves Europe – Boosting European Music Diversity and Talent Call on Professionalisation and Training, bando volto a identificare e supportare almeno 10 programmi pilota, in una prospettiva europea, per la formazione di giovani musicisti e professionisti del mondo della musica.

Il bando

Il bando, inscritto nel programma Creative Europe, mira a stimolare, attraverso i progetti pilota proposti, le potenzialità del settore musicale e le possibilità professionalizzanti offerte dallo stesso. L’obbiettivo è studiare una strategia efficace che supporti il programma di assegnazione dei fondi europei 2020, promuovendo in modo specifico la cultura musicale e le occasioni formative e professionali ad essa associate.

Il bando completo è scaricabile cliccando qui.

Requisiti e caratteristiche dei progetti

I progetti candidati devono perseguire almeno due dei seguenti obbiettivi specifici:

  • rispondere alle esigenze di sviluppo professionale per acquisire competenze individuali e organizzative, al fine di accrescere la capacità dei giovani artisti e professionisti della musica di avere successo nel mercato musicale;
  • aiutare i giovani artisti e gli altri professionisti del settore musicale a comprendere meglio il funzionamento dell’industria musicale;
  • promuovere scambi o approcci transnazionali per garantire il trasferimento di conoscenze, anche in termini di rilevanza per le carriere europee/internazionali o per le iniziative musicali europee;
  • promuovere cooperazioni sostenibili e la creazione di reti.

Le attività di formazione previste dai progetti possono assumere le seguenti forme:

  • programmi di formazione che utilizzano l’insegnamento tradizionale e/o metodi di e-learning, compresi seminari o workshop;
  • programmi di mentoring e di peer-learning;
  • programmi di tirocinio retribuito.

I programmi di formazione devono avere una dimensione europea, ovvero prevedere il coinvolgimento di partecipanti/tirocinanti o docenti/tutor di almeno due paesi diversi oppure svolgersi in almeno due paesi diversi, incoraggiando la mobilità europea.

Come partecipare

I soggetti beneficiari possono essere fornitori di istruzione/formazione che dimostrino competenze pertinenti nel settore musicale o partnership dei settori formazione, istruzione e musica.  Tali soggetti possono essere organizzazioni profit e non-profit, autorità pubbliche nazionali, regionali o locali, università o piccole e medie imprese. Essi devono avere sede in uno dei Paesi ammissibili al sottoprogramma Cultura di Europa Creativa, indicati nel programma.

Le procedure di candidatura di un progetto sono indicate nell’apposita sezione del bando scaricabile cliccando qui.

Tutta la documentazione è disponibile sulla pagina ufficiale del programma.

Il termine per la candidatura dei progetti è fissato al 31 ottobre 2019, ore 12:00 di Bruxelles.

Per informazioni
Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo
Mail: europacreativa.cultura@beniculturali.it
Tel.: 06 48291338

Pin It