Noi #GenerazioneMerito

Pin It

noi_generazionemerito

Sabato 7 maggio, l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Padova realizza l’evento Noi #GenerazioneMerito che si svolgerà nella splendida Sala dei Giganti di piazza Capitaniato dalle 10:00 alle 12:00.

L’iniziativa si inserisce nel programma del Galileo – Festival dell’Innovazione, a Padova dal 5 al  7 maggio.

I giovani della #GenerazioneMerito

In un’epoca caratterizzata dalla libertà di accedere a un mondo ricco di informazioni, saperi e opportunità, emerge sempre più forte, per i giovani, la necessità di essere guidati nel percorso di formazione e di crescita.

L’obiettivo dell’evento è fornire loro gli strumenti per capire come individuare, far emergere e valorizzare il proprio talento e come costruire la propria strada e il proprio futuro. Stimolando la consapevolezza che la realizzazione di un progetto di vita va costruita negli anni, con impegno, dedizione, tenacia, preparazione, studio.

L’evento, rivolto ai giovani, sarà focalizzato sul tema della gestione del talento, con l’obiettivo di sensibilizzarli all’esplorazione delle proprie attitudini, a conoscere i propri talenti, a identificare i propri interessi.

Registrati all’evento

I protagonisti

I protagonisti sono personalità di spicco in diversi ambiti, giovani che racconteranno al pubblico l’esperienza che li ha portati a realizzare il proprio potenziale, permettendo loro di emergere con successo.

Leonora Armellini

leonora_armellini_01Leonora Armellini è nata a Padova nel 1992 e si è diplomata col massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore al Conservatorio all’età di soli 12 anni. In seguito, Leonora si è diplomata summa cum laude all’Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma. Attualmente studia con Boris Petrushansky presso l’Accademia “Incontri col Maestro” di Imola ed è iscritta al biennio specialistico di Composizione presso il Conservatorio “F. Venezze” di Rovigo.

Nel corso della sua carriera ha conseguito numerosi riconoscimenti per le sue qualità artistiche, umane e per il suo impegno sociale, tra cui il premio “Galileo 2000 Pentagramma d’oro” per il “grande coraggio e talento musicale”, ricevuto nel 2013 dalle mani di Zubin Mehta. Ha tenuto più di 500 concerti, suonando nei teatri più famosi del mondo. Ha partecipato a numerosi festival e si è esibita con prestigiose orchestre e direttori. Nel giugno 2013 ha partecipato al “Progetto Beethoven” di Torino, accompagnata dall’Orchestra Filarmonica di Torino e il direttore Christian Benda, eseguendo il Concerto n. 1 in Piazza San Carlo per un pubblico di 13.000 persone.

Leonora è considerata una pianista molto versatile, anche in virtù del suo amore nei confronti del grande repertorio cameristico. Numerose sono le sue collaborazioni con altri musicisti e ha all’attivo cinque progetti discografici. A fianco di Matteo Rampin ha scritto e pubblicato il libro di divulgazione musicale “Mozart era un figo, Bach ancora di più”, edito da Salani (2014), giunto in pochi mesi alla terza edizione.

CLI - Chiara Beltrame

beltrame_1Chiara Beltrame, in arte Cli, è una giovane cantautrice. La sua musica ha già fatto il giro del mondo, dall’India al Brasile e in tutta Europa, fino ad approdare al talent show di Rai 2 “The Voice of Italy”, arrivando così al grande pubblico. Dall’età di sei anni entra nel mondo della musica studiando pianoforte, chitarra e canto, spaziando poi dalla lirica al jazz e arrivando a conseguire una laurea in Musicologia e un Diploma di conservatorio in Musica Jazz con il massimo dei voti e la lode. Scrivere canzoni nasce, quindi, prima come un gioco e cresce come esigenza di raccontare e raccontarsi attraverso le parole e la musica.

Dal 2008 è tra i fondatori di GRACEGroup, gruppo di giovani musicisti ed educatori che promuove lo sviluppo di percorsi educativo-musicali come strumenti di crescita, dialogo e confronto tra ragazzi in India, in un centro per bambini orfani e abbandonati. Da questo progetto sono nate anche collaborazioni con alcuni gruppi e musicisti locali riconosciuti a livello internazionale che l’hanno portata ad esibirsi in diverse località indiane di fronte a migliaia di persone.

Con i propri brani è finalista di vari concorsi e festival come Kantafestival, Festival di St.Vincent, Castrocaro, Festival di Ghedi, Videofestival Live e si aggiudica diversi premi e riconoscimenti. Nel 2012 esce il suo primo lavoro discografico di inediti, “CLI”, che vanta anche collaborazioni internazionali. La sua attività cantautorale è premiata con la “Targa d’autore Controcorrente 2015”, premio nazionale per la musica d’autore.

Francesco Fasanaro

FasanaroFrancesco Fasanaro è nato a Padova nel 1981. Laureato in Scienze della Comunicazione nel 2005, nello stesso anno inizia a lavorare per Advertising DUSE Srl, agenzia di comunicazione padovana leader nella comunicazione off-line da più di 30 anni. Ha dato vita, in 3 mesi, alla Web Division di Advertising Duse Srl, che in poco tempo ha ideato e gestito campagne digitali di fama nazionale.

A settembre 2007 decide di intraprendere la sua strada imprenditoriale, fondando Horizon Group Srl, la Digital Company che oggi vanta un team di oltre 15 persone e oltre 1 milione di euro di fatturato e ha vinto due premi nazionali (IKA 2011 e MEDIASTAR 2012). Nel 2011 ha fondato Fidelity House che ad oggi è uno dei siti più trafficati in Italia con 9 milioni di utenti unici e oltre 40 milioni di pagine viste al mese.

Nel 2016 fonda Lead House, piattaforma di Native Advertising partner di Chamaleon Native company di Dublino, che gli vale la nomina a “Best Irish high-tech Startup” dal Ministro del Lavoro irlandese e ConnectIreland.

Tony Gallo

tony_galloTony Gallo nasce a Padova nel 1975. Dopo un passato come musicista, nel 2008 intraprende la strada della pittura, affermandosi come street artist volitivo e originale. Autodidatta, preferisce non seguire schemi compositivi consolidati o visioni predeterminate. Le sue emozioni, i suoi stati d’animo vengono trasferiti senza filtri nella pittura, trasformando i suoi lavori in autentica arte emozionale.

Nelle sue opere sa coniugare con eleganza la graffiante e decisa gestualità tipica della Street art.  Le sue figure, stilizzate e sentimentali, sono dipinte con un tratto veloce, gestuale e rappresentano una personalità poliedrica, sono il suo alter ego sensibile e determinato. Tony Gallo affronta con la solita armonia gestuale un tema a lui caro, da cui ultimamente si è lasciato catturare: il mondo magico. Traveste quindi le sue figure di nuovi significati più profondi e meno allusivi, amplia il suo universo facendoci conoscere un nuovo alter ego che diventa animale, o si confonde con la natura, o diventa donna e indaga le emozioni femminili, sempre con una poesia che svela un animo sensibile e pacato.

Ha realizzato diverse mostre personali a Padova e partecipato a festival e performance in tutta Italia. Ha in programma nuove mostre a Bassano del Grappa, Torino e Bologna, oltre a una mostra e performance a Londra in ottobre.

Stefano Polato

polatoStefano Polato, 34 anni, cuoco di campagna e cultore del prodotto tipico. Consegue il diploma come perito aziendale ma si innamora dell’arte, scegliendo di proseguire la sua formazione all’università Ca’ Foscari di Venezia. Dopo la laurea in Storia dell’arte, decide di frequentare la Boscolo Etoile, trasportato dalla passione per la cucina.  All’età di 24 anni, rileva un ristorante, Il Campiello in provincia di Padova, tuttora in attività.

Inizia il suo percorso in cucina e si accorge che manca un passaggio: la consapevolezza di essere certi che ciò che somministra sia sano, oltre ad essere appetibile. Decide di colmare questa lacuna contattando un medico, il dottor Filippo Ongaro, con il quale inizia una bellissima collaborazione che gli permette di immagazzinare informazioni nuove ed aggiornate.

Fondamentale è l’incontro del 2012 con Samantha Cristoforetti. La scienziata italiana, appena nominata astronauta e in preparazione per la missione Futura, lo coinvolge direttamente e lo mette in contatto con l’agenzia aerospaziale Argotec di Torino. Qui, tecnologi, ingegneri, cuochi, chimici, fisici, nutrizionisti collaborano per produrre il cosiddetti Bonus Food degli astronauti Europei. Da gennaio 2015 è reviewer per il Journal of Culinary Nutrition e, sempre nello stesso anno, si trova a parlare della sua esperienza sul palco di Palazzo della Ragione a Padova come speaker per la seconda edizione del TEDx Padova.

La conduzione dell’evento è affidata ad Antonio Maconi, curatore del Galileo – Festival dell’Innovazione.

Il premio

Durante l’evento verrà consegnato il Premio Noi #GenerazioneMerito rivolto a giovani che, con i loro progetti, hanno ricevuto riconoscimenti nazionali o internazionali testimoniando il talento della propria generazione.

Per informazioni

Assessorato alle Politiche Giovanili – Comune di Padova
Ufficio Progetto Giovani
Mail: progettogiovani@comune.padova.it

Pin It