Q a parole – Il diritto alla cultura

Pin It

diritto-alla-cultura

Mercoledì 4 maggio alle 18:00 si terrà il terzo incontro di Quotidiana a parole, dal titolo “Il diritto alla cultura: dai valori ai territori creativi“, a cura di a cura di Desirée Campagna; dialogherà con lei il mentore Antonio Papisca, Cattedra Unesco.

L’incontro si terrà presso l’Ufficio Progetto Giovani, al secondo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano. La partecipazione è gratuita, ma è consigliata la registrazione online.

Iscriviti qui

 

Segui l’evento su Facebook

L’incontro

La volontà di analizzare il legame tra arte e diritti umani nasce dalla necessità di concepire un nuovo, universale linguaggio educativo, capace di condurre ogni uomo verso la pienezza della sua dignità. È una riflessione concettuale e filosofica che presenta delle forti consonanze con il paradigma dei diritti umani, e che dunque permette di sostenere una reinterpretazione valoriale delle politiche educative e culturali a livello locale, nazionale e internazionale.

Il diritto umano all’arte esprime il suo potenziale educativo anche nel contesto europeo: consente di individuare il necessario “supplemento d’anima” alla Strategia Europa 2020 e di porre l’investimento in intelligenza creativa al centro degli obiettivi tematici della Politica di Coesione 2014-2020, e dunque della realizzazione territoriale di una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. Il risultato concreto di questa analisi è il passaggio dai valori ai territori creativi: dare voce e spazio alle iniziative locali che tramite l’espressione artistica promuovono una “trascend civic identity”, una cittadinanza ancorata ad un orizzonte di appartenenza universale.

Desirée Campagna

Dottoranda in “Human Rights, Society and Multi-level Governance” presso l’Università di Padova, si occupa fin dalla tesi di laurea del legame tra l’arte e la promozione dei diritti umani. La sua ricerca si focalizza, attualmente, sul diritto a prendere parte alla vita culturale e sulla governance partecipativa della cultura, con un particolare focus sull’emergere delle “comunità di eredità” a livello locale.

Ha lavorato come consulente per la progettazione culturale, affiancando organizzazioni pubbliche e private nella predisposizione di interventi di valorizzazione del patrimonio culturale, nell’accesso ai finanziamenti per il sostegno di attività culturali e creative e nella realizzazione di studi di fattibilità per interventi di sviluppo locale e promozione turistica.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
Via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.+39 049 8204795 Fax +39 049 8204747
e-mail: pg.creativita@comune.padova.it

Pin It