Repertum – Le interviste ai protagonisti

repertum_mostra

Dal 15 marzo al 3 maggio 2015 l’arte contemporanea è ospite al Museo Archeologico del Fiume Bacchiglione a Cervarese Santa Croce.

Alex Bellan, Antonio Guiotto, Elena Hamerski sono i protagonisti della mostra Repertum, ogni dato emerso curata da Marco Tondello.

Quando: 15 marzo – 3 maggio 2015
sabato 15.00 – 19.00
domenica e altri festivi 9.30 – 12.30 / 15.00 -19.00
da lunedì a sabato mattina su prenotazione

Ingresso: intero 4 € – ridotto 2 €

Info: info@museicollieuganei.itwww.museicollieuganei.it

Francesca Manni ha intervistato il curatore Marco Tondello e gli artisti.

Quando ho ricevuto l’invito di Antonio Guiotto all’inaugurazione di Repertum, ogni dato emerso, sono rimasta piacevolmente colpita dal luogo espositivo, decisamente inusuale per l’arte contemporanea.

Così, un sabato di fine inverno, mentre il sole veniva inghiottito dalle acque del Bacchiglione, mi aggiravo tra le sale del Museo Archeologico nel Castello di San Martino della Vaneza, scoprendo installazioni di arte contemporanea inserite tra i reperti emersi dal fiume.

Ho incontrato Marco Tondello, curatore giovanissimo, che è riuscito a realizzare il progetto, un sogno un po’ nostalgico di rivalorizzazione dei luoghi delle sue origini, che sono anche le mie. L’idea di fondere archeologia e arte contemporanea si è sviluppata grazie all’intervento di tre artisti che hanno fatto parte del GAI, un’istituzione che vede nel rapporto con i territori proprio il suo punto di forza. Antonio Guiotto e Alex Bellan sono un cresciuti anche grazie all’Area Creatività dell’Ufficio Progetto Giovani di Padova.

La chiacchierata con Marco Tondello, il curatore
L'intervista agli artisti