Residenza artistica in sound art e musica sperimentale

Algorithms that Matter è un progetto di ricerca artistica di Hanns Holger Rutz e David Pirrò che mira a comprendere l’influenza degli algoritmi nelle sonorità della musica sperimentale, svolto presso gli spazi dell’Institute of Electronic Music and Acoustics, del dipartimento dell’Università di Musica e Spettacolo di Graz.

Il team del progetto apre le candidature per tre borse di residenza, della durata di due mesi, rivolte a professionisti esperti in sound art e musica sperimentale, nel periodo da ottobre 2017 a dicembre 2018.

Le borse

L’obiettivo del soggiorno è di effettuare una sperimentazione algoritmica sotto forma di composizioni, installazioni, ecc. in un ambiente iterativo, i candidati, infatti, lavoreranno sia autonomamente che in collaborazione con il team di Algorithms that Matter.

La ricerca è il focus principale della progetto, ma verranno fornite diverse opportunità per la presentazione pubblica delle opere prodotte durante il periodo di residenza, a livello locale e internazionale.

Ogni residenza sarà preceduta da un processo di preparazione online in collaborazione con il team del progetto.

La borsa di residenza prevede 5000 €, destinata a coprire le spese di viaggio, vitto, alloggio e altri eventuali spese.

Come partecipare

I candidati, dovranno dimostrare, attraverso i loro precedenti lavori, come le strategie algoritmiche e la sperimentazione computerizzata rappresentino un elemento centrale della loro produzione musicale. Per partecipare al bando è necessario compilare il modulo di partecipazione e inviarlo, unitamente ai documenti richiesta dal bando, entro la mezzanotte di domenica 16 aprile, a almat@iem.at.

Scarica il bando Modulo di partecipazione

Per informazioni

Algorithms that Matter
mail: almat@iem.at