Riccardo Giacconi | Quotidiana16

Pin It

giacconi

Riccardo Giacconi nasce a San Severino Marche nel 1985. Vive e lavora tra Venezia e Milano. Ha studiato Arti Visive presso l’Università IUAV di Venezia, la University of the West of England di Bristol e la New York University. Il suo lavoro è stato presentato in varie esposizioni, fra cui il FRAC Champagne-Ardenne (Reims), Tranzitdisplay (Praga), Peep-Hole (Milano), Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (Torino) e nella sezione Résonance della Biennale de Lyon. Ha svolto diverse residenze per artisti, fra cui Viafarini (Milano), Lugar A Dudas (Cali, Colombia), La Box (Bourges, Francia) e al MACRO – Museo d’arte contemporanea di Roma. Ha presentato i suoi film in diversi festival, fra cui il Festival Internazionale del Film di Roma, il Torino Film Festival e il FID Marseille International Film Festival. Nel 2007 ha co-fondato il collettivo Blauer Hase con cui cura la pubblicazione periodica Paesaggio e il festival Helicotrema.

10 piccoli indiani

video HD, 14’, 2014

A metà tra il documentario e l’adattamento del romanzo “10 piccoli indiani” di Agatha Christie, il video documenta la storia di un adolescente in un paesino dell’Italia centrale che, un pomeriggio, entra in un edificio abbandonato e inizia a metterne in scena gli oggetti in una sorta di “deriva” vandalistica.

Nei frammenti letterari che si confondono con la vita reale, Giacconi compone un dialogo tra realtà e finzione che destruttura l’andamento lineare narrativo. Uno degli interessi centrali del lavoro dell’artista riguarda le forme di narrazione e, in particolare, la produzione di contesti e dinamiche che circondano l’aspetto performativo ad esse intrinseca. Il tentativo di costruire costellazioni tra differenti momenti nel tempo e nello spazio, è utilizzato come tecnica per produrre un’interpretazione dell’evento, che lentamente parte da un punto fermo convenzionale per arrivare a un punto di vista trasversale.

Riccardo Giacconi

Pin It