Spazi d’Arte | archiv/io

Pin It

 

archivio sitoNEW

Fino a venerdì 26 gennaio 2016, è possibile visitare “archiv/io”, il primo appuntamento dell’anno della rassegna Spazi d’Arte dedicata ai giovani artisti e operatori culturali del territorio.

Nei locali dell’ufficio Progetto Giovani – al secondo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano venerdì 19 febbraio, dalle 10.00 alle 12.30, Sofia Paggioro ripropone la performace “Blind portraits“. La racconta così:

Durante la performance, sono seduta a un tavolo e le persone sono invitate a prendere posto di fronte a lei. Gli sconosciuti sono ritratti “alla cieca”, cioè disegnando concentrandosi direttamente sulla persona, senza abbassare lo sguardo sul foglio. Non è un ritratto realistico, ma l’impressione, l’immagine confusa, la traccia nella memoria lasciata da questi sconosciuti.  Il lavoro si focalizza sulla relazione momentanea che si instaura tra due individui e i diversi ritratti rappresentano una archivio soggettivo di questi incontri.

Attraverso appuntamenti periodici, durante tutto l’anno l’ufficio Progetto Giovani e l’aula studio al piano terra del Centro Culturale saranno trasformati in open space da vivere e frequentare in modo diverso diventando anche luoghi dell’ incontro informale con l’arte emergente; un opportunità per comprendere nuovi linguaggi artistici e conoscere più da vicino gli artisti che vivono in città.

Il curatore Marco Tondello ha individuato e selezionato dall’archivio  GAI – Giovani Artisti Italiani gli artisti che hanno sviluppato una singolare interpretazione del tema dell’archiviazione: le delicate opere di Daniela Berti e di Alice Tioli, la ricerca di Sofia Paggioro e di Officina della Barbabietola, ed in ultimo la visione di Davide Sgambaro.

Come racconta il curatore: «L’antitesi che esiste tra ordine e disordine, tra ricordo e oblio, è alla base dell’impulso archivistico che caratterizza sempre più, non solo la società odierna, ma anche, lo stesso processo artistico: il semplice gesto di raccogliere, classificare e conservare, si trasforma in un medium estetico con il quale ripensare e raccontare i depositi della conoscenza e della coscienza individuale».

La mostra sarà visitabile gratuitamente negli spazi dell’Ufficio Progetto Giovani e nell’aula studio al piano terra del Centro Culturale Altinate San Gaetano nei rispettivi orari di apertura.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani – Area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

Pin It