Recruiting della CRI per medici e infermieri

Pin It

La CRI seleziona infermieri e medici per attività di vigilanza e assistenza sanitaria, profilassi e prevenzione mirate a contrastare la diffusione del Coronavirus. Si svolgeranno attività di contenimento anche attraverso la corretta informazione rivolta alla popolazione su temi di particolare rilevanza. 

Le destinazioni sono: Lombardia, Lazio, Toscana, Emilia Romagna, Campania e Puglia.

Destinatari

La campagna di recruiting della Cri è rivolta a:

  • infermieri laureati in Scienze Infermieristiche, in possesso dell’abilitazione BLS (Basic Life Support) e di preferenza in possesso dell’attestato del corso RSP (Reparto Sanità Pubblica);
  • medici laureati in Medicina e Chirurgia, meglio se con specializzazione in igiene, infettivologia, dermatologia o malattie dell’apparato respiratorio, iscritti all’Albo professionale e a   conoscenza della normativa in materia di Diritto Internazionale Umanitario e tutela dei diritti umani. Inoltre devono aver studiato il Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, ed essere capaci di gestire mail, report e altri eventuali documenti relativi alle attività di assistenza sanitaria e pronto soccorso sanitario. 

I candidati selezionati si occuperanno delle attività descritte come liberi professionisti. La retribuzione prevista è di 17,36 euro l’ora per gli infermieri e 25,00 euro l’ora per i medici. E’ prevista una media di 100 ore mensili.

Per candidarsi

Per la candidatura non è stata prevista una data di scadenza, ma è consigliabile effettuarla in tempi brevi consultando il sito con la descrizione delle varie offerte.

Per informazioni
CRI

Pin It