Arti di vicinato – Gesti d’artista nello spazio comune

Pin It

Ultimo aggiornamento: 14 dicembre 2020

A dicembre 2020 ha preso il via “Arti di vicinato – Gesti d’artista nello spazio comune“, la nuova iniziativa dell’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova nell’ambito del progetto “Energie“.

Arti di vicinato” si sviluppa nella città di Padova e si propone di avvicinare la dimensione culturale alle persone che normalmente, e in questo periodo ancora di più, non riescono a beneficiarne. Attraverso le pratiche artistiche, il progetto si pone il duplice obiettivo di sostenere il settore culturale – pesantemente colpito dalla pandemia Covid-19 – e sperimentare e attivare nuove modalità di “aggregazione” sociale, di prossimità e coinvolgimento, pur nel rispetto del distanziamento fisico e dei nuovi limiti imposti.

I settori delle arti, della musica, del teatro, della danza sono fermi (o quasi) da mesi, così come sono chiusi i luoghi deputati alla fruizione culturale: il progetto sposta e amplia il raggio d’azione, esce dagli spazi convenzionali e si avvicina ai cittadini, incontrandoli negli ambienti del quotidiano, in prossimità o dentro le loro case.

Arti di vicinato” prevede:

  • 35 artisti coinvolti;
  • 8 spettacoli dal vivo;
  • 3 interventi artistici site-specific;
  • 7 illustrazioni per 700 cartoline d’artista.

Le azioni, i luoghi, gli artisti

IllustrazioneSpettacoli dal vivo e performanceInstallazioni site specific

Illustrazioni d’artista per gli utenti dei servizi “Spesa a domicilio”

Sono stati selezionati alcuni giovani artiste e artisti che hanno realizzato una serie di illustrazioni dedicate, per entrare delicatamente nelle abitazioni dei cittadini, condividendo con loro porzioni di mondi, sogni, immaginari: per restare loro accanto, anche a distanza. Le illustrazioni sono consegnate dai volontari del progetto “Per Padova noi ci siamo”.

Terry Agostini

Terry Agostini nasce a Camposampiero (PD) nel 1990. Consegue la laurea magistrale in Edizioni e Illustrazioni per la Grafica d’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino e attualmente sta frequentando il Master in Illustrazione Editoriale alla scuola Ars in Fabula di Macerata.

Web: http://terrya.altervista.org
Instagram: terry_agostini
Facebook: Càr·ta

Nadia Pillon

Nadia Pillon è un’illustratrice e graphic artist nata nel 1989 a Padova.
Dopo il diploma all’ISIA di Urbino nel 2015, inizia a collaborare con festival di musica e cinema e a lavorare per l’editoria periodica. Nelle sue immagini le atmosfere metafisiche incontrano un gusto pop dai cromatismi stridenti.

Web: http://www.nadiapillon.it/
Instagram: nadiapillon

Marcello Milani

Marcello Milani, laureato in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna, ha vissuto in Italia, Spagna, Olanda e Australia. Marcello lavora con pittura e installazione, spesso coinvolgendo nella sua ricerca artistica la fotografia, i video e diversi altri medium.

Instagram: milani_marcello

Giovanna Marin

Giovanna Marin, laureata in Decorazione presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, attualmente frequenta il corso di illustrazione Ars in Fabula a Macerata. La ricerca di Giovanna si fonda sull’illustrazione e sulle pratiche artistiche come forma di relazione nelle comunità.

Web: www.behance.net/gionzimarieda1
Instagram: giomarin.illustrartist

Eliana Albertini

Eliana Albertini è nata nel 1992 ad Adria (Ro), entra nel mondo delle autoproduzioni all’età di cinque anni ma solo nel 2013 diventa una delle fondatrici di “Blanca“, collettivo che ha dato vita a volumi di fumetto e illustrazione per bambini. Nel 2017 pubblica il suo primo libro a fumetti, “Luigi Meneghello, apprendista italiano” (Beccogiallo). Nel 2019 vince il premio Nuove Strade al Napoli Comicon ed esce “Malibu“, suo primo libro di fiction edito sempre da Beccogiallo per la collana Rami, curata da Alice Milani. Nel 2020 escono “Cambi di Posto” (edito da Coconino Press, per l’iniziativa “fumetti nei musei”), “Good Girl” (Mal edizioni), “Passeggiatine” e “Routine”, le sue ultime due autoproduzioni.

Web: www.elianalbertini.tumblr.com
Instagram: elianaaliena_

Spettacoli dal vivo nelle zone comuni di quartieri periferici della città

Si sperimentano nuove modalità di aggregazione e socialità, portando arte, teatro, musica, danza nei cortili condominiali, con 8 performance dal vivo dedicate agli abitanti.

Stand up poetry - Lorenzo Maragoni

Stand up poetry” è uno spettacolo di poesia performativa. Mette insieme la poesia e tracce di stand up comedy cercando e non riuscendo di trovare un improbabile equilibrio tra le due. Attraverso il racconto della vita quotidiana, si confronta con i temi classici della poesia: l’amore, l’identità, la distanza, le pandemie globali.

Lorenzo Maragoni è nato a Terni e vive a Padova. Lavora come regista, autore e attore, in particolare con la compagnia Amor Vacui e con il Teatro Stabile del Veneto. Nel 2018 inizia a partecipare al circuito italiano del poetry slam, di cui nel 2019 è finalista nazionale LIPS (lega italiana poetry slam). Nel 2020 è finalista al premio Bologna in Lettere, nella sezione dedicata alla poesia orale e performativa.

Letture ad alta voce - Associazione MiLEGGI

MiLEGGI. Diritti ad alta voce” nasce per condividere la passione per la lettura ad alta voce con la volontà di far ragionare, adulti e ragazzi, sui temi della giustizia, dei diritti, della pace, del rispetto delle differenze e dell’inclusione sociale. Il suo progetto principale è “BILL – Biblioteca della Legalità“, bibliografia di 400 libri rivolta a giovani lettori.

Web: www.mileggi.net
Facebook: Mileggi. Diritti ad alta voce.
Youtube: MiLEGGI. Diritti ad alta voce

Danza - VIAdanza/Evitare abbracci

Installazioni coreografiche al tempo del distanziamento fisico

Possiamo stare in relazione senza toccarci? Danzare distanziati può essere un’occasione di ricerca? Forse nei nostri corpi in movimento c’è la risposta.

Di e con: Alessia Candeo, Roberta Caruso, Marco Casotto, Jole Cuccurullo, Anna Dall’Oro, Gloria Gasparin, Giorgia Masiero, Anna Saltarin, Veronica Spagna, Carla Trincas.

VIAdanza nasce nel 2004 a Padova come luogo possibile e aperto di sperimentazione sul corpo che si fa linguaggio. La sua produzione spazia dagli spettacoli di danza contemporanea alle performance ambientali, dalle azioni di danza urbana alla realizzazione di site specific performance.

Facebook: VIAdanza

Musica - Gypsy Thief

I Gypsy Thief nascono come solitamente vengono scoperte le amicizie: per strada, nei parchi, nei bar, ai concerti, nei posti dove meno ce lo si aspetta. Non c’è stato un desiderio unidirezionale che ha portato al gruppo come è adesso, ma sono stati attratti dalla passione comune per lo swing europeo del primo dopoguerra, per i ritmi sincopati ed energici che hanno accompagnato la gioventù dei loro nonni e per la libertà che l’improvvisazione concede e costringe a prendersi. La spontaneità li contraddistingue, il vento della passione gonfia le loro vele, e quello che li accomuna è la speranza che la musica (arte libera e impermanente per antonomasia) contribuisca a creare un mondo libero e in cui si possa permanere con serenità.

Facebook: Gypsy.Thief

Interventi site specific in alcuni spazi della città

I primi interventi si svolgono in piazza De Gasperi e presso le Cucine Popolari di Via Tommaseo. Il programma è in aggiornamento.

Project / Forward: 2047 - Olga Trevisan

Proiezione sulla facciata di un palazzo di piazza De Gasperi del video itinerante, tappa italiana del festival internazionaleProject/Forward: 2047“, curato dal circuito Micro Galleries che propone oltre 40 lavori provenienti da tutto il mondo proiettati in spazi unici e inaspettati, riflettendo su un futuro possibile e immaginario.

Olga Trevisan si occupa di arte nello spazio pubblico con particolare attenzione al processo di coinvolgimento delle persone. A partire dal 2012 partecipa a mostre e progetti locali ed internazionali collaborando con realtà del territorio.

Web: www.microgalleries.org

L’iniziativa, realizzata con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, è parte di Energie, un progetto dell’ufficio Progetto Giovani per riconsiderare quanto attivato durante la quarantena come risorsa per la trasformazione di modelli esistenti e la costruzione di un nuovo paradigma… on line e on site!

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Creatività
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204795
Mail: pg.creativita@comune.padova.it

Pin It