Il mercato del lavoro al tempo del Covid-19

Pin It

Ultimo aggiornamento: 29 ottobre 2020

A novembre, Progetto Giovani organizza due incontri di formazione e confronto dedicati al tema del lavoro post Covid-19. Cosa è cambiato? Quali sono le nuove modalità di reclutamento e lavoro? Quali le strategie per essere capaci di affrontare tale rivoluzione?

Gli appuntamenti sono organizzati in collaborazione con Marina Mariani e Sabina Di Pietro di Risorse S.p.a.

Gli incontri si svolgono online sulla piattaforma Zoom. Il giorno dell’appuntamento, i partecipanti riceveranno via mail il link per accedere all’incontro.

La partecipazione è gratuita, ma è necessaria la registrazione online. È possibile iscriversi a un singolo incontro oppure frequentarli entrambi.

Registrati online

Il calendario degli incontri

Mercoledì 18 novembre | 10:00-12:00

Il colloquio online

Scopri di più

Attraverso simulazioni pratiche, verrà spiegato che cos’è e come avviene realmente un colloquio online, per capire quali opportunità può offrire questa nuova modalità di reclutamento.

Principali argomenti trattati:

  • Le dinamiche del colloquio tra gli attori (il candidato, il selezionatore);
  • Come presentarsi per risultare efficaci (skills, soft skills);
  • Perché si fa il colloquio: identificazione del candidato con la posizione vacante;
  • Abbattimento delle distanze: il lavoro non più solo e unicamente vicino a casa;
  • Abbattimento dei pregiudizi: il focus sulle competenze del candidato, che possono essere offuscate da come si presenta;
  • Nuovi profili attraverso il web;
  • Nuove professioni attraverso il web.

Mercoledì 25 novembre | 10:00 – 12:00

Lo smart working

Scopri di più

Lo smart working in Italia e in molti altri Paesi del mondo si è imposto come prassi quotidiana per necessità e non per scelta, quindi senza una reale organizzazione alle spalle, né una formazione in quella direzione. Inoltre, lo smart working ad oggi non è regolamentato; sarebbe pertanto più corretto definirlo lavoro da remoto o da casa.

Di fatto, molte persone si sono trovate nella condizione di lavorare da casa, il più delle volte con degli strumenti impropri e con un approccio al lavoro istintivo ed emotivo. Di frequente, lo smart working è stato interpretato come la possibilità di continuare a svolgere lo stesso tipo di lavoro che viene fatto in ufficio, mescolando la vita lavorativa con quella privata.

Principali argomenti trattati:

  • Lo smart working;
  • Il lavoro da remoto;
  • La regolamentazione dello smart working all’estero;
  • Quali professioni sono adatte e quali meno;
  • I vantaggi e i limiti;
  • Come lo smart working influenza la sfera psico-emotiva.

Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani – area Informagiovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Tel.: 049 8204742
Mail: informagiovani@comune.padova.it

Pin It