Estero_formazione_studiare

In questa pagina vengono fornite le linee guida essenziali per chi intenda intraprendere un percorso di formazione all’estero.

Per conoscere meglio le opportunità di apprendimento linguistico all’estero, è possibile prenotare un appuntamento con gli operatori dello sportello “Eurodesk” di Progetto Giovani.

Scuole superiori all’estero

Gli studenti delle scuole superiori di secondo grado hanno la possibilità di partecipare a uno scambio scolastico internazionale: un’esperienza che permette di frequentare un anno scolastico presso una scuola pubblica all’estero con il riconoscimento della frequenza in Italia. Nel Paese di destinazione, gli studenti sono ospitati da una famiglia locale per l’intero periodo di permanenza.

Per partecipare, è necessario contattare le associazioni che si occupano di organizzare periodi di studio all’estero e che, in alcuni casi, offrono la possibilità di ottenere delle borse di studio.

Per saperne di più, si consiglia di:

Università all’estero

I cittadini europei hanno il diritto di frequentare l’università in un qualsiasi Paese UE. Le condizioni di ammissione variano notevolmente a seconda dei Paesi. Alcune università possono richiedere il superamento di un esame di lingua per attestarne le conoscenze.

Per avere una panoramica sui diversi sistemi di istruzione, conoscere i requisiti di ingresso, informazioni sulle tasse universitarie ed eventuali borse di studio si possono visitare i portali:

Borse di studio all’estero

Il Ministero degli Affari Esteri (MAE) pubblica ogni anno un bando rivolto ai cittadini italiani per borse e soggiorni di studio o di ricerca all’estero e assegna contributi per la realizzazione di progetti bilaterali scientifici e tecnologici (“Progetti di grande rilevanza”), d’intesa con il Ministero dell’Università e della Ricerca.

Gli studenti che vogliono trascorrere un periodo di studio e di ricerca nei Paesi in via di sviluppo (PVS) possono inoltre partecipare a diversi programmi di cooperazione con questi paesi.

L’elenco delle iniziative in corso è disponibile nel sito del Ministero degli Affari Esteri.

Posti e borse per ricercatori in Europa sono consultabili qui.

Riconoscimento titoli accademici

Non esiste un meccanismo automatico per il riconoscimento dei titoli accademici a livello internazionale.

Prima di partire, dunque, bisogna verificare che il Paese di destinazione riconosca il titolo di studio di cui si è in possesso.

A tal fine, è consigliabile contattare il centro ENIC/NARIC del Paese in cui si desidera ottenere l’equipollenza del diploma.