Lavoro_dovecome

Dopo aver scritto il Curriculum Vitae, la lettera di presentazione ed essersi preparati per un eventuale colloquio di lavoro, sono molteplici i canali di ricerca del lavoro.

Centri per l’Impiego

I Centri per l’Impiego sono delle strutture decentrate dell’Amministrazione Provinciale ed erogano servizi in materia di gestione del collocamento, della preselezione e dell’incontro tra domanda e offerta sia per la ricerca del lavoro che per possibilità di tirocinio. Per cercare un lavoro si può iniziare dal Centro per l’Impiego relativo alla propria zona di domicilio.

Il Centro per l’Impiego della Provincia di Padova offre la possibilità di consultare una bacheca online attraverso la quale è possibile accedere, direttamente da casa, a una serie di annunci di aziende del territorio.

Attraverso i servizi online è possibile, per i soli domiciliati nella Provincia di Padova:

  • inserire un CV;
  • autocandidarsi ad offerte di lavoro;
  • aderire ad offerte di lavoro degli Enti Pubblici;
  • iscriversi in elenco disabili e categorie protette e adesione alle chiamate per posti di lavoro presso pubbliche amministrazioni.

I Centri per l’Impiego svolgono inoltre un servizio di orientamento personalizzato in quanto accreditati come Youth Corner nell’ambito del progetto Garanzia Giovani, percorso che prevede una serie di misure, a livello nazionale e territoriale, volte a facilitare la presa in carico dei giovani tra 15 e 29 anni per offrire loro opportunità di orientamento, formazione e inserimento al lavoro.

Agenzie per il lavoro

Le agenzie per il lavoro, conosciute anche come agenzie di somministrazione lavoro, sono imprese preposte all’attività di collocamento al lavoro, sono enti autorizzati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali a offrire servizi relativi all’incontro domanda e offerta di lavoro. Esistono cinque tipologie di agenzia:

  • agenzie di somministrazione di tipo “generalista”;
  • agenzie di somministrazione di tipo “specialista”;
  • agenzie di intermediazione;
  • agenzie di ricerca e selezione del personale;
  • agenzie di supporto alla ricollocazione professionale.

Come funzionano?

L’azienda stipula con l’agenzia un “contratto di fornitura” in cui vengono chiariti tutti i dettagli del servizio che l’agenzia può offrire all’azienda e al lavoratore. Allo stesso tempo, l’agenzia fornisce al lavoratore il “contratto di prestazione“, secondo cui egli è dipendente dell’agenzia stessa, ma presta lavoro in una ditta esterna utilizzatrice.

L’agenzia per il lavoro, inoltre, si occupa della selezione del personale con differenti profili, amministra i lavoratori (contratti di lavoro, busta paga, ecc.), eroga corsi di formazione di base e/o professionali.

Il lavoratore interessato deve effettuare la candidatura online, attraverso il sito dell’agenzia, generalmente compilando un modulo in cui inserire i dati personali, il titolo di studio, le esperienze lavorative, le categorie professionali di interesse. Al termine della registrazione, si ottiene l’inserimento nella banca dati dell’agenzia per il lavoro.

Sono ormai poche le agenzie per il lavoro che offrono la possibilità di iscriversi presso una filiale.

Siti utili per la ricerca del lavoro

Le risorse sul web sono numerose e di grande utilità: è consigliato consultare quotidianamente le inserzioni presenti nei principali portali dedicati all’incontro fra domanda e offerta di lavoro e inserire la propria candidatura.

Scopri le risorse online

 

Autocandidatura

In seguito alla definizione del proprio obiettivo, è utile individuare le realtà lavorative che potrebbero essere interessate al nostro profilo e inviare loro la propria autocandidatura (lettera di presentazione e curriculum), proponendo la propria disponibilità a collaborare.

Alcuni siti di riferimento:

  • Guidamonaci: guida con lista di imprese italiane suddivise per settore;
  • Confcooperative: vetrina delle cooperative presenti sul territorio;
  • NoProfit: registro comunale on line delle Associazioni del Comune di Padova.

Concorsi pubblici

I concorsi pubblici possono essere di tre tipi: per titoli, per esami, per titoli ed esami.

Per cercare un bando di concorso è possibile consultare la Gazzetta Ufficiale Concorsi ed Esami e, per conoscere i concorsi relativi alla Regione Veneto, il Bollettino Ufficiale Regionale (BUR).

Servizi dell’Università di Padova

L’Università degli Studi di Padova offre ai neolaureati (entro 12 mesi dall’ottenimento del titolo) servizi di orientamento professionale e opportunità di stage e lavoro.

Ecco i principali siti di riferimento:

Social network

Utilizzare in modo efficace i social network, strumenti che per i professionisti delle risorse umane possono essere fondamentali non solo per ottenere maggiori informazioni sui candidati, ma anche per cercare profili per posizioni più specifiche. Ecco i principali:

  • Linkedin: permette di mettere online il proprio profilo professionale e di creare una rete di contatti con colleghi, aziende e professionisti dei vari settori;
  • Facebook: pur non essendo un social network nato appositamente per lo scambio di relazioni tra professionisti, è molto utilizzato. Generalmente l’utilizzo di Facebook come strumento di personal branding avviene attraverso il proprio profilo, attraverso i gruppi e attraverso le pagine;
  • Viadeo: è un business social network. Gli scopi principali sono: migliorare le opportunità di business dei propri membri, aumentare la visibilità e la reputazione in rete dei propri iscritti consentendo loro anche lo sviluppo della propria rete di contatti professionali;
  • Tumblr: è una piattaforma di blogging molto simile a Twitter che offre possibilità di fare branding; è uno strumento di marketing per le aziende che stanno cercando di estendere la loro visibilità;
  • Academia.edu: è un portale web per ricercatori dedicato alla condivisione delle pubblicazioni scientifiche; è uno strumento efficiente e potente per diffondere la ricerca scientifica e creare un networking di scambio e confronto in tutto il mondo.

Percorsi professionalizzanti finanziati

Al fine di migliorare le proprie capacità e le competenze professionali o intraprendere una nuova carriera lavorativa esistono sul territorio diversi percorsi gratuiti finanziati rivolti a giovani disoccupati e inoccupati residenti nella Regione Veneto. Sono molti gli enti che propongono opportunità formative e professionalizzanti, differenziate per requisiti di età e titolo di studio, che prevedono l’erogazione di un’indennità di frequenza.

Scopri i percorsi in partenza

 

Garanzia Giovani
Garanzia Giovani è un’iniziativa della Regione del Veneto destinata ai giovani tra i 15 e i 29 anni, non impegnati in un’attività lavorativa né inserito in un regolare corso di studi (secondari, superiori o universitari) o di formazione e rientri quindi nei NEET (ovvero Not in Education, Employment or Training). Le opportunità possono essere di lavoro, di proseguimento degli studi, di apprendistato o di tirocinio, e calibrate sulle attitudini e le aspirazioni di ogni ragazzo.

Per iscriversi a Garanzia Giovani è necessario possedere i seguenti requisiti:

  • avere un’età compresa tra i 15 e i 29 anni;
  • non essere impegnati in un’attività lavorativa;
  • non essere iscritti a un regolare corso di studi secondari, superiori o universitari (la registrazione è preclusa anche a coloro che, pur non frequentando l’università, vi risultano iscritti);
  • non essere iscritti a un corso di formazione, inclusi master, dottorati e corsi di alta formazione;
  • non essere coinvolti in un’attività di tirocinio o di servizio civile.

Politiche attive per il lavoro
Per tutti coloro che abbiamo superato il ventinovesimo anno di età, la Regione del Veneto ha previsto la realizzazione di Politiche attive del lavoro, interventi atti a promuovere l’occupabilità dei cittadini e lavoratori maturi che, proprio per questo, sono maggiormente esposti alla vulnerabilità di ingresso e reingresso nel mondo del lavoro. I progetti di Politica attiva sono presentati alla Regione da Enti accreditati per i servizi al lavoro e/o per la formazione superiore. Le persone interessate possono informarsi direttamente scegliendo e contattando gli Enti accreditati ai quali rivolgersi.

Assegno per il Lavoro
L’Assegno per il Lavoro è uno strumento di finanziamento messo a disposizione dalla Regione del Veneto per contrastare la disoccupazione di lunga durata supportando i disoccupati over 30. L’Assegno per il Lavoro consiste in un bonus che i cittadini potranno spendere presso i servizi per l’impiego accreditati, in cambio di servizi personalizzati di assistenza alla ricollocazione quali orientamento, counseling, formazione, rafforzamento delle competenze, supporto all’inserimento o reinserimento lavorativo. Per richiedere l’Assegno è possibile recarsi presso il Centro per l’Impiego del proprio territorio o registrarsi al portale ClicLavoro Veneto.

Work Experience
Le Work Experience, promosse dalla Regione del Veneto, si pongono l’obiettivo di offrire ai disoccupati con più di 30 anni l’opportunità di rafforzare le proprie competenze attraverso percorsi di formazione e tirocinio che consentano di reinserirsi più facilmente nel mondo del lavoro. Tali attività si compongono di una parte di tirocinio della durata dai 2 ai 6 mesi e di una parte di orientamento e formazione.

Forma.Temp
Altri corsi e tirocini completamente gratuiti per il cittadino sono finanziati da Forma.Temp, fondo per la formazione e il sostegno al reddito dei lavoratori in somministrazione, costituito sotto forma di libera associazione e senza fini di lucro. Sono soci del Fondo le due Associazioni di rappresentanza delle Agenzie per il Lavoro – ApL (Assolavoro e Assosomm), le Organizzazioni Sindacali dei lavoratori somministrati  e le tre Confederazioni Sindacali.