Max Lobe – La Trinità bantu

Pin It

Giovedì 19 ottobre, la Fiera delle Parole a Padova continua con la presentazione in anteprima italiana di “La Trinità bantu“, romanzo di Max Lobe in uscita per 66thand2nd.

L’incontro è realizzato in collaborazione con l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova. Dialoga con l’autore Sara Bin.

L’appuntamento è alle 17:30 presso lo Spazio 35, al piano terra del Centro Culturale Altinate San Gaetano.

Il libro

Mwana è originario dei paesi bantu e lavora a Ginevra in un’azienda di cosmetici. Un giorno però, inspiegabilmente, viene licenziato. Inizia così per lui un lungo periodo di precarietà, che darà origine a una serie di eventi drammatici e umoristici: dall’umiliante richiesta di cibo in un centro di accoglienza all’appuntamento di lavoro al quale Mwana si presenta con addosso i segni visibili dei morsi di una spogliarellista. Sullo sfondo, la campagna elettorale, durante la quale l’Unione democratica delle pecore nere propone una politica discriminatoria e razzista, proprio mentre Mwana riesce a trovare uno stage presso una Ong che si occupa della lotta alla xenofobia. Un romanzo surreale e ironico sulla discriminazione e la solidarietà, che mostra una Svizzera inedita e impietosa.

I protagonisti

Max Lobe

Max Lobe è nato in Camerun nel 1986, oggi risiede in Svizzera. Scrittore di racconti e romanzi, nelle sue opere tratta spesso temi socio-culturali come l’immigrazione, l’omosessualità e i rapporti interculturali. Dopo La Trinità bantu, finalista al Prix des cinq continents de la Francophonie nel 2015, 66thand2nd pubblicherà 39 rue de Berne, vincitore del Prix du roman des Romands 2014. Nel 2017, con Confidences, Lobe si è aggiudicato il Prix Ahmadou Kourouma.

 

Sara Bin

Dottore di ricerca in geografia umana; dal 2010 è docente di geografia culturale e didattica della geografia presso l’Università degli Studi di Padova. Ricercatrice presso Fondazione Fontana onlus, dove dal 2008 coordina il portale Atlante on-line, strumento didattico, educativo e formativo finalizzato all’apprendimento/insegnamento della geografia in chiave interculturale, frutto di un progetto ministeriale. È redattrice di Unimondo, testata giornalistica online che offre un’informazione qualificata sui temi della pace, dello sviluppo umano sostenibile, dei diritti umani e dell’ambiente. Tra i suoi principali ambiti di ricerca vi sono i progetti di sviluppo idraulico nell’Africa sub-sahariana, lo sviluppo locale e la sovranità alimentare, la cooperazione internazionale, la didattica della geografia e l’educazione alla cittadinanza globale. Ha svolto numerose missioni di ricerca e studio in Africa, in particolare in Burkina Faso, Senegal, Mali e Niger.

Per informazioni

Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
Mail: progettogiovani@comune.padova.it

Pin It