Padova Svelata – Con Progetto Giovani alla scoperta della città

Pin It

Mercoledì 19 dicembre, gli studenti e le studentesse delle scuole secondarie superiori della città sono stati coinvolti nel progetto “Padova Svelata”, a cura dell’area Animazione dell’ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova.

L’intervento risponde alla manifestazione d’interesse espressa dalle scuole per il laboratorio “Vivi la tua città“, che intende promuovere nei ragazzi uno spirito di osservazione critico capace di connettere luoghi, risorse e attori del territorio per divenirne a loro volta i soggetti ed interlocutori attivi. Dato l’alto numero di richieste pervenute per l’anno scolastico in corso, l’Ufficio ha promosso un’iniziativa straordinaria volta a coinvolgere gli studenti in una attività di lettura e ricerca attiva nel cuore della città di Padova.

L’idea che il centro storico possa essere qualcosa di più che il “salotto buono” della Città viene promossa attraverso eventi e progetti che affidano ai giovani il compito di rileggere il territorio con uno sguardo capace di rivelarne il fascino e le opportunità per la smart generation.

Grazie ad una sorta di caccia al tesoro, gli studenti sono stati guidati dallo staff di progetto nella realizzazione di alcune “missioni” utili ad individuare siti e informazioni ritenuti strategici per il mondo giovanile locale. Punto di partenza è stato il catalogo “Padova Svelata”, frutto di un laboratorio di fotografia realizzato negli scorsi mesi che immortala gli scorci di alcune botteghe del centro storico. Ai ragazzi è stato chiesto di individuarle e raggiungerle e, durante il percorso, di fotografare e geolocalizzare con Instagram tutto ciò che ritengono rappresenti una opportunità per la loro generazione.

Nella prima parte della mattinata, i ragazzi sono stati accolti al Centro Culturale Altinate San Gaetano per una riflessione sulla capacità dei giovani di accorgersi e vedere quanto accade attorno a loro, corredata da testimonianze e video motivazionali. Sono stati chiamati a individuare degli strumenti utili a connettere ciò che accade con la loro esperienza di vita, gli interessi, il percorso di studio e le curiosità personali, avvalendosi di strumenti che sono loro propri, quali lo smartphone.

In seguito, gli studenti sono stati suddivisi in gruppi e a ciascuno di loro è stato affidato il compito di “scoprire” e “connettere” alcuni luoghi della città, trasformando una realtà talvolta ignorata in una “Padova Svelata” fatta di opportunità, scorci e situazioni di cui potersi sentire parte e attore, oltre che spettatore. Il centro cittadino si è rivelato una miniera da cui trarre ispirazione per rielaborarne l’identità alla luce dei nuovi punti di vista che i ragazzi hanno potuto scoprire grazie ai propri telefoni cellulari.

Attraverso l’hashtag #padovasvelata si è definita via via la mappa di inediti punti di vista elaborati dei ragazzi. A conclusione dell’attività gli studenti, riuniti a Palazzo Moroni, hanno potuto realizzare una mappa vera e propria, segnalando con delle bandierine i punti di maggiore interesse che hanno individuato nel corso della loro esplorazione della città.

La gallery

Pin It