Giorno del Ricordo 2023

Lunedì 6 febbraio alle 11:15, l’ufficio Progetto Giovani ospita il professore Raoul Pupo per una lezione dal titolo “Le foibe, l’esodo e la catastrofe dell’italianità adriatica. Storia e memoria di un confine difficile“, un momento di riflessione e approfondimento in avvicinamento al Giorno del Ricordo.

L’appuntamento è realizzato in collaborazione con il CASREC – Centro di Ateneo per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea dell’Università di Padova.

Il professore Pupo dialoga con Daniele Mont D’Arpizio, giornalista de Il Bo Live. Introduce e modera l’incontro il professore Filippo Focardi, direttore del CASREC.

L’appuntamento è riservato agli studenti delle scuole superiori della città e si svolge presso l’auditorium del Centro Culturale Altinate San Gaetano. I docenti interessati possono iscrivere le proprie classi utilizzando l’apposito modulo online.

Compila il modulo di iscrizione

L’incontro

Istituito con la legge 30 marzo 2004 n. 92, il Giorno del Ricordo si celebra ogni anno il 10 febbraio, con l’obiettivo di “conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale“.

Raoul Pupo ha insegnato Storia contemporanea presso l’Università di Trieste. Tra i massimi conoscitori dell’esodo giuliano-dalmata e dei massacri delle foibe, è membro sin dal 1996 delle commissioni miste storico-culturali italo-croata e italo-slovena. Si occupa di storia della politica estera italiana, della frontiera adriatica, delle occupazioni italiane nei Balcani e degli spostamenti forzati di popolazioni in Europa nel Novecento. Tra le sue pubblicazioni: “Il lungo esodo” (Rizzoli 2005); “Naufraghi della pace” (a cura di, con G. Crainz e S. Salvatici, Donzelli 2008); “Due vie per riconciliare il passato delle nazioni? Dalle Commissioni storico culturali italo-slovena e italo-croata alle giornate memoriali” (in “Italia contemporanea” N. 282, 2016); “Logiche della violenza politica nei dopoguerra del Novecento nell’Adriatico orientale” (in “Storia e problemi contemporanei” N. 74, 2017). Per Laterza: “Trieste ’45” (2010), “La vittoria senza pace. Le occupazioni militari italiane alla fine della Grande Guerra” (a cura di, 2014) “Fiume città di passione” (2018), e per ultimo: “Adriatico amarissimo: una lunga storia di violenza” (2021).

Con Gloria Nemec e Anna Vinci ha predisposto il Vademecum per il Giorno del Ricordo dell’Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell’Età contemporanea nel Friuli Venezia Giulia (2019).


Per informazioni
Ufficio Progetto Giovani
via Altinate, 71 – 35121 Padova
E-mail: progettogiovani.scuola@comune.padova.it