Martina Melilli | Quotidiana16

Pin It

melilli

Martina Melilli nasce a Padova nel 1987. Laureata in Arti Visive (IUAV), ha approfondito gli studi sul cinema documentario e sperimentale alla Luca School of Arts. Ha fatto parte dei collettivi SoundLab-Sonic GardeningURBE, entrambi aventi base a Bruxelles, e Marsala 11, focalizzati sulla ricerca, l’ascolto e la percezione dello spazio urbano. A Bruxelles dal 2010, collabora con la piattaforma artistica Auguste Orts. Nello stesso anno si trasferisce a Bari, dove nel 2015 – con Andrea Sgobba e Cristina D’Eredità – fonda l’associazione culturale OnDocks, impegnata nella promozione del genere documentario.

A Bruxelles è parte del collettivo di video-artisti TRIPOT e nel 2015 frequenta il SIC (Sound Image Culture). Il suo cortometraggio “Il quarto giorno di scuola” è selezionato per l’International Film Festival Rotterdam 2016. Sta lavorando al suo primo lungometraggio e vive tra Bruxelles, Bari e Legnaro.

Il quarto giorno di scuola

Video HD, 5’03”, 2015

Un bambino racconta il suo quarto giorno di scuola in un paese nuovo, dopo essere arrivato dall’Africa. Dovrebbe essere italiano, ma in qualche modo non lo è. Senza memoria, il presente continua ad inseguire il passato, nella circolarità della Storia. L’artista galleggia nel mare della post-memoria, racconta con le parole del padre e le immagini d’archivio una storia che va oltre i confini dell’esperienza individuale, dove il passato di una persona diventa il presente di una nazione, in un tempo di migrazioni di massa.

L’approccio dell’artista è spesso di tipo antropologico e documentaristico, ponendo un interesse particolare all’immaginario individuale e collettivo legato alla memoria, alla Storia e alla realtà, oltre che alla relazione tra l’individuo e lo spazio che lo circonda; il movimento attraverso questo spazio e il senso di appartenenza; la connessione e il confronto tra l’intimo e l’universale.

Per informazioni

Martina Melilli

Pin It